THE VAD DUC – Ora d’arrivo

La band ticinese firma il decimo album in diciassette anni di attività (caratterizzati anche da centinaia di concerti in mezza Europa). Prosegue il cammino attraverso un tipico sound celtic rock (tra Pogues e Modena City Ramblers, questi ultimi ospiti, insieme a Dubliners e altri del nuovo lavoro) ma con influenze che non disdegnano la canzone d’autore italiana tradizionale e sguardi al miglior pop. Il tutto con una maturità, una competenza e una padronanza della materia sonora comune a pochi. Da sottolineare l’originalissima e riuscitissima confezione del CD (particolarità ormai troppo spesso trascurata tra le nuove uscite), vero e proprio disco orario…

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.