DARMA – Basterebbe respirare

La voglia di cambiare, la voglia di gridare, concentrate in una canzone forte e intensa: BASTEREBBE RESPIRARE è il nuovo singolo e video firmati da DARMA. L’artista romagnola affianca alla melodia della canzone, che sa di classico, un clip che si ricollega all’innocenza dell’infanzia, l’epoca della vita più ricca di scoperte e di meraviglia costante.

“Una mia nuova canzone che finalmente non parla d’amore. L’odore del cambiamento, la paura di perdere la leggerezza e l’incoscienza del passato e al contempo la voglia di continuare a credere che non servono molte cose per essere liberi. Basta solo respirare”.

DARMA scrive questo pezzo affidandosi a CRISTIAN BONATO e al suo studio Numeri Recording a Rimini. Il pianoforte e gli archi sono suonati da FEDERICO MECOZZI (compositore, polistrumentista e violinista a fianco di Ludovico Einaudi), le chitarre da MASSIMO MARCHES (cantautore e chitarrista riminese di rilievo).

In questa corsa verso la libertà vi è la ricerca di sonorità nuove, pure, quasi eteree che si dispiegano accompagnate da paesaggi mozzafiato rubati ad una Romagna che sfoggia colori estivi, paesaggi magnifici evocanti la speranza di un ritorno alla vita libera.

Le location sono state scelte da FRANCESCO GARDINI, fotografo e video maker riminese, che ha curato interamente il video.

Ha scelto posti vicini e a lui cari con l’intento di mostrare come luoghi quotidiani, considerati anonimi e quindi ignorati, se visti con il giusto sguardo, possano trasformarsi in qualcosa di nuovo e mai visto, regalandoci momenti di magia e stupore, e mostrarci il fascino e la poesia della Valmarecchia.

L’utilizzo del drone ci fa capire da subito che la piccola protagonista è immersa, avvolta in un paesaggio, la seguiamo mentre corre verso chissà dove, forse vuole abbracciare il sole, forse è scappata, forse vuole solo scoprire cos’è la libertà, di certo le sequenze del video dialogano con la musica in questa corsa verso i sogni, verso la felicità.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *