I’M NOT A BLONDE – Daughter

musica e testo: Chiara Castello, Camilla Matley, GianMaria Accusani
arrangiamento e produzione: Chiara Castello, Camilla Matley
mix e mastering: Matilde Davoli

I’M NOT A BLONDE tornano dopo il successo di INTRODUCING I’M NOT A BLONDE con il video “DAUGHTER”. Secondo estratto dal nuovo album di inediti previsto per gennaio 2018, Daughter è stato preceduto da A Reason presentato al Wired Next Fest e realizzato con la complicità di Gian Maria Accusani (Prozac +/Sick Tamburo) e prodotto da Daniel Hunt (Ladytron).

“DAUGHTER” è un brano dalle tinte electro-pop che corre malinconico tra i ricordi d’infanzia, dei giochi desiderati e di quelli “imposti”. Davide Marconcini, regista del video, rilegge queste emozioni e racconta di Ettore, un bambino di 7 anni che esplora il suo mondo interiore avventurandosi in un bosco. In questo luogo, Ettore è libero di giocare, sperimentare, appendersi a testa in giù e ululare, passando da lupo a supereroe, ancora libero dalle convenzioni della vita adulta.

“Ettore rappresenta quella parte di noi che vuole scappare dalle abitudini alla scoperta di luoghi e territori diversi. E a suo modo racconta l’avventura di I’m Not a Blonde rispetto al processo creativo di questa canzone e di tutto il disco. Abbiamo sempre lavorato noi due sole, Chiara e Camilla, occupandoci di tutto: scrittura, arrangiamento, produzione. Con questo disco abbiamo voluto esplorare nuove possibilità, facendo entrare altre persone nel nostro mondo. Da Daniel Hunt, che ha lavorato alla produzione di A Reason, a GianMaria Accusani (seconda voce del brano e complice della sua creazione) e infine Matilde Davoli, che con il mix e mastering ha saputo aggiungere colore e sfumature. Ognuno di loro ha dato qualcosa di sé facendo prendere ai pezzi direzioni inaspettate che ci hanno permesso di scoprire dentro di noi territori inesplorati, permettendoci di dare nuova forma alle nostre storie e alle nostre emozioni”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.