UMBERTO PALAZZO – Lost in the city

“Lost in the city” è un film indipendente, purtroppo ancora inedito, di Lara Kalifilm Calenza su un homeless berlinese. Umberto Palazzo, musicista dalla lunghissima carriera (dai Massimo Volume ai Santo Niente a varie esperienze soliste) ne ha curato la colonna sonora. Immergendoci in un sound che evoca atmosfere berlinesi tardo anni 70 (dalle parti di David Bowie e della sua “trilogia” ispirata a quegli anni e a quei luoghi) ma con un taglio che riporta spesso anche alla New York del periodo, intrisa di decadenza e di aspra new wave. Prevalentemente strumentale, con due brani cantati di grande suggestione da Alia Spizz-Clay e Amerigo Verardi, una cruda escursione nel reggae e tanti spunti interessanti. Ottimo.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.