20° GLOCAL FILM FESTIVAL, da giovedì 11 a lunedì 15 marzo online sulla piattaforma Streeen.org

In 5 giorni 33 titoli che incarnano appieno la volontà di uscire dai confini regionali, aprendosi nella narrazione e nella realizzazione a contaminazioni e coproduzioni.

 

L’apertura, giovedì 11 marzo, è affidata all’anteprima assoluta di MANUALE DI STORIE DEI CINEMA di Stefano D’Antuono e Bruno Ugioli, un inno all’importanza della sala cinematografica e un vero e proprio omaggio alle sale torinesi dalle origini ad oggi, che verrà presentato dal Cinema Massimo di Torino.

 

Cuore del Glocal, le sezioni competitive: PANORAMICA DOC con 6 documentari che propongono il meglio di una produzione regionale più che mai di ampio respiro grazie a protagonisti, temi e location che fanno da sfondo, presentati a festival internazionali; e il contest per cortometraggi SPAZIO PIEMONTE con 16 film brevi.

 

Lunedì 15 la scenografa torinese d’adozione PAOLA BIZZARRI (Nastro d’argento alla migliore scenografia e il David di Donatello per il miglior scenografo per Habemus Papam di Nanni Moretti) verrà insignita del PREMIO RISERVA CARLO ALBERTO e sarà protagonista dell’incontro con il regista SILVIO SOLDINI a cui è unita da un’amicizia e da un lungo sodalizio professionale, che li ha visti condividere i set di film come il pluripremiato Pane e Tulipani e Il comandante e la cicogna.

 

La vena glocal del festival da quest’anno si amplia con il focus FROM LOCAL TO GLOBAL: LET’S ACT ‘GLOCAL’ TOGETHER! che prevede 4 cortometraggi da festival gemellati italiani e 1 dai Paesi Baschi (Spagna), ‘REGIONE OSPITE’ grazie alla collaborazione di Kimuak; e il panel ORIZZONTE CORTI: UNO SGUARDO REGIONALE sulla produzione di cortometraggi nelle diverse regioni dei festival coinvolti. Si aggiungono fuori concorso 3 cortometraggi nella sezione LOCK & SHORT che restituisce al pubblico lo sguardo dei registi piemontesi sul confinamento di marzo.

 

Ogni film sarà introdotto da talk di presentazione con curatori del festival e ospiti visibili sulla pagina FB @PiemonteMovieGlocalNetwork, mezz’ora prima della release dei titoli su Streeen.org.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *