BIPUNTATO – Meteo

Esce il video di METEO, ultimo singolo di Bipuntato per V4V Records/The Orchard/Peermusic. Questo brano, insieme a Della Notte uscito prima dell’estate, sarà contenuto nel disco della giovane artista romana che vedrà la luce a marzo 2020.

Dopo i primi singoli, i featuring con Carl Brave, Pretty Solero e Ugo Borghetti, i live estivi nei festival italiani e allo Sziget Festival di Budapest, Bipuntato è pronta per il suo esordio discografico sulla lunga distanza.

Meteo è il giusto ponte per dare continuità alle canzoni uscite fino ad oggi, un brano delicato ed elegante che ne fa risaltare le capacità vocali, una maturità di scrittura e la produzione di Valerio Ebert completano il suo dream pop malinconico. Bipuntato sa raccontare le contraddizioni sentimentali e il disordine dei ricordi nelle pieghe del tempo, ma soprattutto sa emozionare già dal primo ascolto.

 “Incontrarsi dopo tanto ha il fascino di ciò che si poteva essere come in una stanza sospesa nel tempo. Meteo è una valigia piena di parole non dette, trascinate nel tempo, portate dietro come un bagaglio. Perdiamoci di vista, si però per rincontrarci.” Bipuntato

Atmosfere oniriche di ispirazione gondryana nel video diretto da Beatrice Chima, già dietro la telecamera per Carl Brave, Franco126 e Ketama126 per citarne alcuni, e Filippo Lancellotti. L’idea è proprio quella di ricreare quella rarefazione di un sogno ad occhi aperti, dove l’emotività crea le immagini e le mescola ai ricordi dando vita a una realtà unica e personale.

CREDITI BRANO
Prodotto da V4V-Records e Valerio Ebert
Scritto ed eseguito da Beatrice Chiara Funari
Voci registrate allo Studio Nero di Roma
Chitarre di Mattia De Iure
Mixato a Le Pianole Studio da Valerio Ebert
Masterizzato da Giovanni Versari presso La Maestà Studio

CREDITI VIDEO
Regia di Beatrice Chima e Filippo Lancellotti
D.O.P. Giovanni Macedonio
Montaggio di Filippo Lancellotti
Stylist: Banna’i  Studio
Make up artist: Alice Tomasini

BIO
Bipuntato nasce a Roma ma vive la maggior parte della vita in località marittime. Tra fritture di pesce e ristoranti indiani sulla Prenestina apprende l’antica arte del dream pop, e collabora con alcuni esponenti della scena romana (Carl Brave, Pretty Solero, Ugo Borghetti). Tra synth nostalgici e un mood Bubble Wave, racconta di cose semplici, incidenti esistenziali e altri disastri emotivi.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.