ANGELO SICURELLA – Qui il cielo è Strauss

Singolo del Vol. 3 di Orfani per desiderio,trilogia audio video di Angelo Sicurella.
Regia di Manuela Di Pisa.
In una mattina di sole e di mare calmo, un uomo a bordo di una barca insieme a cinquecento persone, sventola una coperta in fiamme e la barca si riversa in mare.
Il molo si affolla di gente che si dà da fare.
L’accaduto incombe di sorpresa nella vita quotidiana degli abitanti dell’isola e dei turisti. C’è chi ignaro sorseggia un cappuccino guardando la tv, chi sta per uscire in mare a pescare il pescato del giorno, chi va in spiaggia a prendere un po’ di sole, chi si ritira ubriaco dalle follie della sera prima. Chi ha perso le scarpe in mare e assiste in silenzio ad un inaspettato gioco ai dadi della vita, in tutte le sue manifestazioni.

E’ il terzo volume di Orfani per desiderio, disco fatto di blues e di elettronica, diviso in tre capitoli, che parla di amori perduti, di barche affondate, di una parola non detta, di un ricordo sottovetro. I tre Ep vedono la collaborazione di tre artisti palermitani, nelle tre diverse copertine, intestata ognuna ad un artista (Manuela Di Pisa, Igor Scalisi Palminteri, Lorenzo Passannante). E una trilogia video diretta da Manuela Di Pisa.

la sinossi del video:

Due donne, cadute dal cielo, si ritrovano nello stesso luogo, nella stessa identica posizione.

Ripresa conoscenza, si riconosceranno e si avvieranno insieme verso un altrove.

la sinossi del brano:

“Qui il cielo è Strauss” è il singolo del Vol. 3 di Orfani per desiderio.

In una mattina di sole e di mare calmo, un uomo a bordo di una barca insieme a cinquecento persone, sventola una coperta in fiamme e la barca si riversa in mare.

Il molo si affolla di gente che si dà da fare.

L’accaduto incombe di sorpresa nella vita quotidiana degli abitanti dell’isola e dei turisti. C’è chi ignaro sorseggia un cappuccino guardando la tv, chi sta per uscire in mare a pescare il pescato del giorno, chi va in spiaggia a prendere un po’ di sole, chi si ritira ubriaco dalle follie della sera prima. Chi ha perso le scarpe in mare e assiste in silenzio ad un inaspettato gioco ai dadi della vita, in tutte le sue manifestazioni.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.