APOLLO BEAT – Luce

LUCE (IRMA Records/Self Distribuzione), il nuovo singolo della band APOLLO BEAT, estratto dall’album “SFERA”, disponibile sugli store dal 18 ottobre per IRMA Records.
“Luce” è una canzone di speranza, una richiesta di aiuto che viene esaudita. L’assenza della luce, reale o figurata che sia, è motivo di isolamento, sofferenza e insicurezza. All’invocazione disperata del cantato iniziale, segue un’apertura sonora, nella seconda parte strumentale, quasi come fosse una liberazione.
Il videoclip che accompagna il brano è stato realizzato con la collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Sassari. È il racconto di un incontro fra due mondi, è il reportage di ciò che è accaduto in uno studio, con una canzone, Luce, a fare da colonna sonora. La disabilità, fra le mille sfide quotidiane, ci mostra una forza interiore senza precedenti, capace di toccare corde profondissime e di donare una luce e una speranza anche a chi, pur reputandosi “normale”, è sprofondato in un momento di oscurità.
«Dopo anni di musica strumentale – raccontano gli APOLLO BEAT –abbiamo sentito il bisogno di scrivere una canzone e di farlo in italiano. “Luce” è stato il brano che abbiamo scelto come singolo, perché racchiude tanti significati. La possibilità di parlare della luce con persone non vedenti ci ha permesso di capire tante sfumature che spesso diamo per scontate, ribaltando il concetto, queste persone ci hanno abbagliato con la loro luce interiore. Realizzare questo video è stata un’esperienza fortissima per tutte le persone presenti sul set. Qualcosa che ci porteremo appresso per sempre».
La regia e la fotografia sono di Michele Gagliani, la direzione artistica di Giuseppe Bulla, il soggetto iniziale di Alessandro Carta, la realizzazione e il montaggio di Diego Ganga e Giovanni Saturno, la direzione di produzione di Ivan Caddeo.
“Luce” è estratto dal nuovo album “Sfera”, un disco in vinile alla vecchia maniera: per ascoltarlo bisogna seguirlo, per seguirlo bisogna riascoltarlo. “Sfera” eÌ€ un viaggio sonoro, visuale e metafisico, che attraversa una terra di confine, come la Sardegna, declinato attraverso i linguaggi e i suoni dei popoli che vi hanno soggiornato e di quelli che l’hanno potuta solo immaginare. Luce e oscuritaÌ€, origini e limiti della conoscenza si inseguono nei due lati del vinile: dallo spazio alla terra e viceversa, sfera vuole accompagnare l’ascoltatore in un viaggio circolare, in cui ogni fermata eÌ€ un nuovo punto di partenza.
 
Biografia
Apollo Beat è una band/collettivo artistico sarda (Sassari). Il progetto musicale nasce nel 2012. Nel 2015 producono il primo disco “Stereofonie Moderne” al quale segue la realizzazione di spettacoli musicali e audiovisivi originali che li portano a maturare una crescente propensione cinematica. Negli anni successivi gli Apollo Beat si dedicano alla composizione di musiche per sonorizzazioni e nella creazione di spettacoli audiovisivi che portano in giro per l’Italia, con alcune tappe europee. A partire dal 2018 il progetto si riporta sulla musica, attraverso l’ideazione e la realizzazione di un nuovo lavoro discografico. Le sonorità funk lasciano spazio a una maggiore maturità musicale per un caleidoscopio sonoro e visuale che prenderà il nome di “SFERA”, uscito il 18 Ottobre 2019 per IRMA Records.
Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.