CIMINI – Anime Impazzite

A pochi giorni dall’uscita del tributo “Faber Nostrum”, in cui ha duettato con i compagni di etichetta Lo Stato Sociale, CIMINI torna protagonista con il nuovo singolo “Anime impazzite”, in uscita oggi 17 maggio per Garrincha Dischi.
Un brano in cui ritmo allegro e significato un po’ amaro si fondono confermando quella cifra stilistica che ha portato rapidamente alla ribalta il cantautore calabrese di stanza a Bologna:
«Anime Impazzite cerca di riavvicinare le persone alla natura: secondo me passa dall’ambientalismo di Greta, dalle polveri sottili, fino a quella sensazione di soffocamento che proviamo nella vita di tutti i giorni, dal fare la spesa all’andare in chiesa, fino alle relazioni con le altre persone».
E se l’uomo è la causa del problema, solo l’uomo può essere la soluzione: «Inquinamento, abitudini e tradizioni sono uniti dal fatto di essere tutte cose inventate da noi, quindi la soluzione che propongo è quella di aprire le finestre e fare in modo di respirare aria nuova, per evitare di scioglierci al sole come un gelato all’equatore».
Con “Anime Impazzite” si chiude un ciclo importante iniziato nel novembre 2017 con il lancio di “La legge di Murphy”, singolo apripista del fortunato album “Ancora meglio”, per l’occasione ristampato in vinile deluxe version, disponibile dal prossimo giugno con una nuova tracklist che include – oltre ad “Anime Impazzite” – anche gli ultimi due singoli “A14” e “Tokyo”.
Dal 22 maggio parte il tour che porterà CIMINI a calcare i palchi di importanti festival come quello dello Sherwood di Padova e, soprattutto, rappresenta l’occasione di girare ancora una volta l’Italia per arrivare anche in quelle città, di provincia o meno, che non erano state toccate nelle 75 date del tour precedente.
Un giro dal nord al sud dello Stivale, un’idea per unire l’Italia che è anche ispirazione per il videoclip di “Anime Impazzite”: diretto da Duilio Scalici, è disponibile in due versioni girate alla Vucciria di Palermo e tra le case di Burano, a Venezia, per raccontare la bellezza e la realtà dei luoghi più popolari.
«Questo di sicuro è il modo migliore di chiudere Ancora Meglio» conclude CIMINI «e di iniziare a pensare a qualcosa di nuovo, visto che ho iniziato a divertirmi e non ho intenzione di fermarmi».

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.