DONNO – Altri vizi

“Altri Vizi” è il nuovo singolo di Donno. Il brano arriva a tre mesi di distanza dal debutto solista di “Incondizionatamente” e che anticipa l’uscita imminente di un album inedito, previsto entro la prima parte del 2021. 

Donno, che si è fatto già notare con il precedente singolo riscuotendo consensi dai media grazie a uno stile di scrittura non convenzionale e a una vocalità virtuosa e incisiva, torna con un brano diverso dalla ballad in 3/4 in cui raccontava una storia d’amore finita: “Altri Vizi”, scritto da Donno e prodotto da Sergio Quagliarella e Oscar Mapelli, è un pezzo con elementi rock incentrato questa volta sull’essere umano in generale e su quanto possa essere deleterio vivere la vita risucchiati dal vortice della propria comfort zone, “coccolato da un mostro che si finge pastore nel recinto”.

L’artista racconta: «Il vizio di cui parlo è psicologico, comportamentale e di atteggiamento alla vita, alla società. Questo brano parla delle abitudini nocive e limitanti a cui ci aggrappiamo perché ci sono familiari, del ripetersi degli schemi mentali, della quotidiana routine, che ci mantengono sempre fermi nella nostra posizione, magari scomoda ma più confortevole rispetto a un futuro incerto e a un cambiamento che spaventa.  Parla del lento ma costante autoavvelenamento fisico, emozionale e mentale che ci imponiamo, quando rimandiamo a un domani l’ipotesi di cambiamento perché sentirci sicuri nel labirinto ben arredato che ci siamo costruiti, ma che ci allontana da chi siamo e da cosa potremmo fare davvero, se ogni giorno non fosse sempre lo stesso.

Nel video abbiamo voluto evidenziare con immagini forti e con una tecnica di rallentamento un elenco di vizi come il fumo, le droghe, il gioco d’azzardo, tutte cose e modelli proposti direttamente e indirettamente dalla società, che per dei piccoli istanti sembrano poter farci fuggire da una realtà scomoda ma a caro prezzo, in cambio del nostro avvelenamento fisico e mentale. Abbiamo voluto utilizzare la metafora della mani sporche di nero che anche lavandole faticano a pulirsi, e lo stesso nero utilizzato per contaminare lentamente il bicchiere d’acqua che poi viene bevuto, a sottolineare come siamo noi stessi ad imporci e a farci cosi tanto del male pur di rimanere nella nostra comfort zone. Anche la location di un’ex fabbrica completamente abbandonata non è un caso: siamo animali abitudinari in grado di adattarci anche in situazioni estreme, ma nel bene e nel male, è la Spada di Damocle dell’essere umano»

BIOGRAFIA Nicolas Donno nasce a Luino  sulle sponde del Lago Maggiore, e vive a Milano. Comincia a cantare e a suonare la chitarra in diverse band, e nel 2009 fonda il suo primo progetto di inediti, A Million Ways, dalle influenze posthardcore/metalcore. La band registra il suo primo EP e suona dal vivo in Italia ed Europa dell’Est. Nel 2012 Donno fonda unaltra band, The Gap, con la quale cambia sonorità e si orienta verso il punkhardcore e il rock. Anche questa volta pubblica un EP e porta la sua musica dal vivo. Dopo queste due esperienze, durante le quali canta in lingua inglese, Donno forma la band Il Distacco, si approccia a un genere più alternative rock – grunge e inizia a cantare in italiano. 

Nel 2015 pubblica l’album “I 17 Lati” e ricomincia a esibirsi dal vivo in giro per l’Italia. Contemporaneamente si avvicina allo studio di naturopatia e scienze olistiche. Nel 2018 Donno decide di iniziare la carriera solista, accompagnato in un percorso personale e di produzione musicale da Sergio Quagliarella. Le sue influenze sono molteplici: fra tutte spiccano Sting, Jeff Buckley, Chris Cornell, Bring Me The Horizon e gli italiani Marlene Kuntz. La passione per la prepotenza sonora del metal da una parte e lo studio delle medicine tradizionali antiche dall’altra sono le due colonne portanti, sebbene apparentemente in forte contrasto, del suo stile musicale e della sua visione del mondo. 

A Novembre 2020 debutta ufficialmente come solista con il singolo “Incondizionatamente”, seguito a febbraio 2021 da “Altri Vizi”, entrambi assaggi di un album in arrivo entro l’anno.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.