FLACOPUNX – Coleotteri

flacopunx

Dopo il turbolento addio ai Punkreas, Flaco non è rimasto con le mani in mano ed è scattato subito con un nuovo progetto solista che riparte da quanto lasciato alle spalle. Il sound rimane quello della band “madre”, un punk rock serrato, figlio di Sex Pistols, NoFx e Green Day, con testi che affrontano anche tematiche profonde e di spessore politico/sociale pur se declinate con ironia e senza slogan scontati. Ma c’è anche lo ska punk di “1861” e il reggae di “Coleotteri”. Completa l’ottimo album (dieci brani per mezzora di musica a sottolinearne l’immediatezza e l’urgenza) la copertina dell’artista americano R.S. Connett.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.