FOUR BY ART – Inner sounds

Torna la leggendaria sigla FOUR BY ART, una delle primissime mod bands italiane, due album all’attivo, il mitico singolo d’esordio “My mind in four sights”, lo scioglimento, la tragica scomparsa di due membri originari, Demetrio e Elvis (a cui il nuovo album è dedicato). Di quella formazione rimane il solo bassista Filippo Boniello che si circonda ora di eccellenti collaboratori (tra cui il sempreverde Roberto Stortoni alle chitarre e Franco Caforio – già con Litfiba, Pelù e Violet Eves – alla batteria). Il risultato è un album di eccellente musica che spazia nell’universo 60’s, tra garage, tocchi psichedelici (la conclusiva, beatlesiana, “say something”), soul, riuscite cover (splendida la ripresa di “Allora mi ricordo” dei New Trolls e altrettanto riuscita “Sorry” dei Three O Clock, da sempre nel repertorio live della band milanese).Un ritorno con i fiocchi !

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.