FRANCESCO PIU – Crossing

Difficile confrontarsi con Robert Johnson. E pericoloso farlo con chi aveva fatto un patto con il diavolo. Il bluesman sardo raccoglie la sfida e lo affronta a muso duro, tenendogli testa e riuscendo nell’impresa di tirare fuori da quei brani immortali qualcosa di nuovo e originale, tra rock, sonorità mediterranee (vedi la sorprendente versione di “Love in vain”) con tanta personalità e originalità. Ovviamente è il blues, quello vero che arriva dal profondo dell’anima, a guidare le danze e l’omaggio al più grande di tutti è totalmente riuscito.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.