Gli album più venduti nel 2020

Secondo i dati diffusi dalla FIMI in Italia nel 2020 lo streaming premium ha dominato il mercato con una crescita del 31,8%, mentre il free è salito del 9%.
– 28% di vendite per i supporti fisici.

In ITALIA “Persona” di Marracash è stato il più venduto seguito da”Famoso” di Sfera Ebbasta e poi da 23 6451 di “tha Supreme”.
Poi Ghali, Gué Pequeno, Ernia, Tiziano Ferro, Pinguini Tattici Nucleari, Me contro te, Tedua. Nei primi 100 dominano italiani e rapper/trap.
Alcune eccezioni: Ligabue al 15° posto, Bruce Springsteen al 19°, Brunori Sas al 26°, AC/DC al 35°, “Dark side of the moon” dei Pink Floyd al 63°, “The wall” dei Pink Floyd al 77°, “Nevermind” dei Nirvana al 94°.

Nei singoli primo “Karaoke” di Boomdabash & Alessandra Amoroso, poi Rocco Hunt & Ana Mena con “A un passo dalla luna” e “Mediterranea” di Irama.

Tra i VINILI primi i Pink Floyd con “The dark side of the moon”, poi “Famos”o di Sfera Ebbasta e “Power up” degli Ac/Dc. A seguire Queen, il nuovo Springsteen, Nirvana.
In classifica anche Beatles, altre due volte i Pink Floyd, Amy Winehouse, Brunori Sas.

In INGHILTERRA l’album più venduto è stato “Divinenly unispired…” di Lewis Capaldi, davanti a “Fine line” di Harry Stiles, “Future nostalgia” di Dua Lipa, Poi Billie Eilish e Stormzy. In classifica anche Oasis, due Fleetwood Mac, Ac/Dc.

Tra i VINILI (vendute in totale circa 5 milioni di copie) davanti a tutti “Rumours” dei Fleetwood Mac, poi gli Oasis di “What’s the story” e Amy Winehouse di “Back to black”.
Poi Nirvana, Harry Stiles, Kylie Minogue, Queen, Ac/Dc, il live degli Arctic Monkeys. Subito Idles, il live di Liam Gallagher e ancora Gerry Cinnamon, Stone Roses, Fontaines DC Tame Impala, Bowie.

In USA domina, come spesso accade Taylor Swift, davanti a The Weeknd, Lady GaGa, Juice WRLD, Halsey, Harry Stiles.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.