KIM GORDON – Girl in a band

71HkdwaBP5L

KIM GORDON è stata la bassista dei SONIC YOUTH ma soprattutto un’icona dell’alternative (noise) rock che arrivando direttamente dal punk e dalla no wave (influenza riconosciuta e più volte citata nel libro) new yorkese dei primi 80’s riuscì ad approdare alle classifiche e al mainstream, portando suoni estremi ad Mtv.
Recentemente ha scoperto il tradimento del marito e chitarrista della band, Thurston Moore a cui era legata da sempre e, superata la soglia dei 60 anni, ha deciso di mettere nero su bianco la propria storia in cui questo traumatico evento ricopre forse il ruolo principale, permeando di dolore e malinconia tutto il libro.

“Girl in a band” è bellissimo, i Sonic Youth rimangono quasi in sottofondo, quasi come aspetto marginale della vicenda mentre a risaltare è la KIM GORDON Donna, artista, Madre, moglie.
Ci sono l’infanzia e l’adolescenza complicate da un fratello problematico, il suo ruolo di “girl in a band” in un mondo tanto apparentemente aperto quanto poi miseramente (ancora e sempre) sessista, c’è la carriera musicale ma soprattutto i problemi di conciliare la vita di Madre e Rockstar: non è particolarmente facile spaziare in tour per mezzo mondo con una bimba piccola da accudire tra concerti, alberghi, conferenze stampa, prove, registrazioni.
Non è facile essere rockstar in mezzo ai genitori “normali” dei compagni di scuola della figlia. Non è facile essere moglie tradita in modo banale, da commedia all’italiana.
Kim non risparmia Thurston nè si trattiene nel bastonare colleghi come Courtney Love, Madonna, Billy Corgan, Lana Del Rey nè di dichiarare tutto il suo struggente ricordo all’amico Kurt Cobain.
Il finale è sorprendente, amaro ma allo stesso tempo fulminante, come tutto questo BELLISSIMO LIBRO.

 

da www.tonyface.blogspot.it

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.