LUVESPONE feat. Tarsia – Ubriachi fino alle tre

“Ubriachi fino alle tre (feat. Tarsia)” il nuovo brano di LUVESPONE, prodotto da Maqueta Records, distribuito da Artist First, che i due artisti, hanno scritto e composto insieme a Fabio Greco, Simone Polizzi, Orofino e Fernando Alba che ha curato anche la direzione artistica e la regia del videoclip.

 

Lontano da ogni riferimento alla dimensione alcolica, “Ubriachi fino alle tre” nasce da una serie di riflessioni relative al modo in cui dovrebbe essere vissuta la vita: inebriandosi di ciò in cui si crede, superando i propri limiti, tenendo lontani i pregiudizi. Gli avvenimenti della vita vengono paragonati ai suoni che quotidianamente i due artisti ricercano per loro carriera musicale.

Ubriachi fino alle tre nasce dalla voglia di invitare gli ascoltatori a inebriarsi di vita, superando i tanti pregiudizi che ledono e condizionano la nostra libertà e le nostre ambizioni. Insieme al mio team volevamo rappresentare al meglio il senso della canzone, attraverso un videoclip divertente, positivo e travolgente”, dichiara LUVESPONE.

È stato tutto molto bello. Dal concepimento del brano alla realizzazione del video, sono stata travolta dall’entusiasmo, componente fondamentale per la concretizzazione di questa canzone. Lavorare con Fernando Alba ti permette di scoprire sempre più cose nuove”, aggiunge Tarsia.

Oltre a curare la produzione del brano, mi sono preso a cuore il progetto per intero ed abbiamo deciso di girare un videoclip che trasmettesse l’idea di libertà, di voglia di vivere, di amicizia e tutte quelle emozioni umane che in questo periodo di lookdown ci sono mancate. È stato bello lavorare con Gabriele Fratini che ha curato la fotografia e le riprese e con Alessio Castiglia che si è occupato della post produzione video”, dichiara Fernando Alba.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.