MATTEO BERTELLO – Sogno a metà

Matteo Bertello è un cantautore alternativo e iperattivo torinese. Classe 1984, vanta un lungo trascorso vissuto in terra inglese, dove affina i suoi gusti musicali e il suo modo di arrangiare i brani. Cresce con un forte background musicale che va dal grunge al punk rock inglese fino ad arrivare al rock britannico che lo influenzerà a tal punto da formare il suo primo vero gruppo, i G91. Questo progetto prende vita qualche anno dopo il suo ritorno in Italia, più precisamente nel 2014. Come produttore artistico si fa subito avanti Alex Loggia, chitarra degli Statuto, e per la presentazione del secondo album targato G91 viene organizzato un tour italiano con la band “The Moons”, formazione molto famosa in Inghilterra che vanta al suo interno batterista e bassista del grande Paul Weller. I G91 girano il nord Italia, si spingono fino in Sicilia e nella loro tanto amata Inghilterra. Nel 2016 a Matteo però non basta più la nicchia di fans guadagnata con il suo progetto brit, e qui, la svolta. Senza cambiare formazione, decide di dare vita a un progetto solista con brani esclusivamente scritti in lingua italiana. Vuole dare un taglio più pop alle nuove canzoni, senza però tralasciare lo spirito wild e britannico che lo ha sempre contraddistinto. Per fare ciò, nel 2017 inizia un’importantissima collaborazione con il produttore Nick Foglia, che fa parte dell’entourage di Max Casacci, chitarrista, compositore e uomo chiave dei rinomati Subsonica. Grazie al “bound” creatosi con il suo produttore Nick, le sonorità diventano semplicemente accattivanti e proiettano Matteo in un mondo a lui più che sconosciuto, celato dentro la sua musica da sempre.
Produzione: Tape Away https://www.facebook.com/tapeawayvideo/
Regia: Stefano Scuderi
Riprese: Luca Ferrato
Montaggio: Stefano Scuderi

Make-Up: Erika Stasi (Nenybody Art)
Comparse: Claudio Pisciottano, Matteo Bertello

Thanks To:
Claudio Pisciottano
Deianira Jolie Rochas
Aegon

Brano:
Produttore Artistico: Nick Foglia
Registrato presso “Andromeda Studio” di Max Casacci Torino (2017)

Chitarra/Voce: Matteo Bertello
Basso: Ale De Rosa
Batteria: Giorgio Brusamonti
Scritto e composto da: Matteo Bertello

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.