NERO KANE – Love in a dying world

Esordio discografico minimale, oscuro, malinconico e crepuscolare all’insegna di brani caratterizzati da un incedere spesso funereo, chitarra elettrica e voce. I riferimenti più immediati portano a Mark Lanegan, Nick Cave e l’ultimo Johnny Cash. Atmosfere desertiche e rarefatte quanto la splendida foto dell’altrettanto bellissima copertina (raro trovare tanta cura grafica – di Emanuele Scalia – pur nella sua essenzialità). Album riuscitissimo.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.