OCTO CORDAE – Le frasi allo specchio

I violini del Duo “Octo Cordae” incontrano la musica del compositore Federico Longo e insieme indagano sulla potenza del suono inteso come ciò che precede qualsiasi concetto logicamente determinato.

Non solo classica! Questa la parola chiave che rappresenta al meglio “InsinKro”, il nuovo album del Duo “Octo Cordae” prodotto dall’etichetta “Farelive” e disponibile dal 15 Febbraio sulle principali piattaforme e store digitali. Dopo l’esordio discografico avvenuto nel 2018 con “Recital” e dopo un 2019 ricco di impegni concertistici in Italia (Bari, Torino, Bologna, Matera) e all’estero ( Spagna e Inghilterra, Germania), il percorso musicale del Duo cambia rotta e si rivolge non solo ad un pubblico dedito alla musica classica. La nuova produzione risulta infatti molto variegata e se da un lato consolida certamente la natura del Duo quale gruppo da “camera” impegnato costantemente nella ricerca di pagine musicali ingiustamente dimenticate (è il caso della Sonata per due violini di Max Zenger e delle Phantasiestucke del compositore tedesco Robert.Fuchs), dall’altro cerca una sua collocazione in quella fetta di mercato definita come “Modern classica” a cui sente di appartenere.

Punto di svolta di questo nuovo percorso è l’incontro tra il Duo, formato dai violinisti Domenico Masiello e Eliana De Candia, e il compositore Federico Longo. Un incontro musicale spontaneo, del tutto naturale e sincero che ha portato alla valorizzazione di tre brani del pianista e compositore romano all’interno del cd “InsinKro”.

I brani in questione sono: Undici undici, già presente in versione pianistica nel primo cd di Longo “La vena giusta del cristallo”, La via del corallo scritto appositamente per il duo e Le frasi allo specchio. Quest’ultimo, anche se già presente in versione pianistica nel cd “L’arte del volo” e scelto come singolo 2020 dal Duo, sembra aver trovato la forma, il suono e il fraseggio che meritava nella versione per due violini. Un brano dalla natura riflessiva, solitaria e molto intimistica che cerca costantemente la semplicità come punto di arrivo e non di partenza. Armonie scarne, fraseggi quasi tendenti al minimalismo, risaltano quelle che sono le volontà espressive del compositore in un connubio equilibrato tra i due violini che si riflettono l’uno nell’altro proprio come uno specchio.

Con il singolo esce anche il videoclip di questo brano, interamente girato in Basilicata dalla Rocco Grieco &co.

Quando pronunciamo una frase, dentro d noi riflettiamo il nostro pensiero come uno specchio riflette la nostra immagine. A volte siamo le frasi allo specchio”

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.