OCTOPUSS – A Nut For A Jar Of Tuna

“A NUT FOR A JAR OF TUNA” è l’annunciato album degli OCTOPUSS in uscita in Europa il 20 maggio 2022 per Freecom/ZdB. Dopo aver conquistato oltre un migliaio di palchi tra Europa, Nord America e Asia, condividendoli con star internazionali come Deep Purple e Scorpions, e dopo essere diventato uno dei gruppi europei più importanti in territorio cinese, con dieci tour e centinaia di concerti all’attivo nel Paese del Dragone, il trio italiano torna con questo lavoro dove tutto è cominciato.

“Il video di A Nut For A Jar Of Tuna pone la femminilità al centro di tutto, con età diverse, sensualità diverse, origini diverse, movenze diverse. Il video rimanda a una scelta fotografica di essenzialità impattante – “pulita” nella sua gamma cromatica in bianco e nero, ma anche torbida con la scelta dei chiaroscuri ostentati del regista Brunello – e vuole essere un tributo alla bellezza femminile in ogni sua forma ed accezione. L’omaggio veicola anche un messaggio nascosto, di cui la bellezza diventa tramite comunicativo in una danza sinuosa che si sgretola fino alle lacrime finali”

Anticipato dai due singoli, “Miami Airport” e “Lemon Kiss”, l’album, dal sagace titolo palindromo, è stato registrato in uno degli studi più famosi d’America, con una produzione di livello mondiale: gli SHANGRI-LA Studios di Malibu, in California, i leggendari studi di registrazione che furono di Bob Dylan & The Band, e ora di Rick Rubin, dove hanno registrato negli anni artisti del calibro di Eric Clapton, Keith Richards, U2, Santana e molti altri mostri sacri del rock mondiale.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *