PIPISTRANI – Terza età feat. El Coltivador

Un inno alla TERZA ETA’ il nuovo singolo dei PIPISTRANI, gruppo reggae insubrico che il prossimo anno festeggerà i trent’anni dalla sua nascita. Nell’arco di questi decenni si può affermare che il concetto PIPISTRANI sia quello di un collettivo musicale, visto i tantissimi collaboratori che si sono avvicendati nelle varie produzioni sostenendo i due punti fermi del gruppo, ovvero la voce Riccardo Pellegrini e il chitarrista Pippo Mortillaro. In questo nuovo brano, oltre al tastierista Mauro Zinzi, ritroviamo ad esempio EL COLTIVADOR, protagonista di un featuring ma anche produttore e regista del video, che ben rappresenta la voglia di libertà e di solitudine del leader del gruppo Riccardo Pellegrini, raccontando la sua giornata ideale.

Il testo di TERZA ETA’ è stato scritto da Ivan Griggio in arte Vaniggio, già autore del precedente singolo “La mia libertà”, che ben ha saputo interpretare il concetto di TERZA ETA’  espresso da Riccardo Pellegrini. Ovvero il fatto che c’è una prima età, quando sei bambino, dove tutti ti dicono cosa devi fare e come ti devi comportare. C’è una seconda età, dove devi tirare il carretto della vita, entrando nella sua fase produttiva, quella più stressante. Poi c’è la TERZA ETA’ che, se hai la fortuna di arrivarci in salute, è quella dove finalmente ti scrolli di dosso il “politically correct” scegliendo di fare solo quello che ti piace come ti piace. Quindi la TERZA ETA’ è in realtà la prima, dove finalmente puoi sentirti  veramente libero e senza obblighi .

Produttore di brano è ancora una volta Antonio “Aki” Chindamo, che nella sua Auditoria Records ha arrangiato, mixato e masterizzato TERZA ETA’. Hanno collaborato a questo brano anche il batterista dei Vad Vuc Roberto Panzeri e Andrea Zinzi dei Make Plain. TERZA ETA’ è presente su Spotify e sui principali digital store, mentre è possibile vedere il video su you tube.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *