IL PRETESTO – Gente distratta

Il video di “GENTE DISTRATTA”, il nuovo singolo di Il Pretesto. Protagonisti Paul Ehibhatiomhan e la sua storia. Paul, dopo anni di sacrifici, è riuscito a ricongiungersi con la sua famiglia. Inoltre, nel 2015 è balzato agli occhi della stampa per aver sventato una maxirapina alla MediaWorld di Ferrara.

A due anni di distanza dall’esordio, Il Pretesto torna con un brano inedito, estremamente radiofonico, prodotto all’Animal House Studio di Ferrara.

In “Gente distratta” si assapora la crescita artistica della band. Al centro un ritornello trascinante, di quelli che entrano in testa e non ti lasciano più, che sarà sicuramente uno dei momenti più attesi del loro live. La voce prima declama e poi canta la sua denuncia, che affida a sonorità indie-pop: la vita è difficile, feroce, assurda, ma il nostro nemico non è l’altro, è tutto quello che è privo di significato, tutto quello che non rappresenta fino in fondo la nostra umanità.

CREDITI VIDEOCLIP
Diretto da Ilaria Passiatore
Aiuto riprese: Michele Guberti
Montaggio: Ilaria Passiatore
Nel video, Paul Ehibhatiomhan

CREDITI SINGOLO
Registrazione e mixaggio di Michele Guberti presso “Animal House Studio” di Ferrara. Prodotto da Michele Guberti, Massimiliano Lambertini, Il Pretesto.

IL PRETESTO PARLA DEL VIDEO “GENTE DISTRATTA”
Il videoclip del brano ha preso in considerazione un tema tanto attuale quanto antico ossia “essere e vivere da minoranza etnica”, dando molto spazio alla determinazione, anche in situazioni avverse. Alla fine, dopo tanti anni di sacrifici, il nostro Paul è riuscito nei suoi intenti e non ha mai perso il sorriso.

Il progetto “Il Pretesto” nasce dall’idea di Raffaele Doronzo, cantante e chitarrista ritmico, di creare un gruppo rock dalle sonorità USA con testi in italiano. Oggi Il Pretesto sono Stefano Doronzo, Raffaele Doronzo e Alessio Luigi Dastoli. “Gente distratta” è il secondo singolo.

IL PRETESTO | BIOGRAFIA
Dietro “Il Pretesto” si nasconde il progetto nato da un’idea ben precisa di Raffaele Doronzo, cantante e chitarrista ritmico, il quale propone al fratello batterista, Stefano, di creare un gruppo rock dalle graffianti sonorità tipiche degli USA, ma con l’adozione di testi in italiano. Il nucleo della band prende vita, diventando forma poco dopo con l’arrivo di Dario Poligioni, chitarrista solista, e più tardi di Alessio Luigi Dastoli, il bassista.
Nel 2011 prende perciò forma il progetto rock-band che porta i quattro ad esibirsi in live-contest e serate a tema, nonchè in festival musicali.
Le sonorità finora adottate, influenzate enormemente dal punk-rock, hanno fatto si che la band maturasse e spinti dal desiderio di avvicinarsi a nuovi suoni, la band subisce un’evoluzione abbracciando suoni e stili musicali più contemporanei che addolciscono lo stile finora adottato.
“Novembre” è il primo singolo della band romana, pubblicato il 23 novembre 2018, prodotto da Massaga Produzioni, distribuito da Alka Record Label. Nel 2019, durante la lavorazione al loro primo concept-album, il chitarrista solista si stacca dalla band, portando il progetto a una formazione a tre componenti.

Il Pretesto sono:
Stefano Doronzo (batteria), Raffaele Doronzo (voce e chitarra), Alessio Luigi Dastoli (basso)

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.