PUNKREAS – In fuga

E’ disponibile  il video de “In fuga”, il primo estratto dall’album IL LATO RUVIDO, in uscita il 22 aprile per Rude Records, Garrincha Dischi e Canapa Dischi.

Il video vede protagonisti la storica band di Parabiago insieme a LO STATO SOCIALE, di cui la canzone contiene il featuring, in un vero e proprio fantasy movie, che racconta la fuga di un cervello, in cui il gruppo bolognese si inserisce perfettamente grazie a un linguaggio impegnato e ironico che accomuna le due band.

“Con questo disco abbiamo semplicemente deciso di cambiare marcia, ripartendo da quello che, in fondo, è sempre stato il nostro lato migliore: Il lato ruvido. ‘In fuga’ è una canzone dal sound compatto in perfetto stile Punkreas, con la partecipazione dello Stato Sociale ad impreziosire il tutto.” .

Il disco vanta diverse collaborazioni e featuring importanti oltre a LO STATO SOCIALE: nel brano “Modena-Milano” i Punkreas duettano con i MODENA CITY RAMBLERS, nel brano “Picchia più duro”, l’autore è TITO FARACI e, infine, un feat. con il giovanissimo rapper SHIVA nella traccia “Va bene così”.

IL LATO RUVIDO è un disco diretto, istintivo, irriverente e scanzonato allo stesso tempo, in cui ritorna a gran forza l’attitudine appunto “ruvida” dei primi PUNKREAS, che si sposa con un linguaggio musicale e lirico contemporaneo e moderno, riuscendo a fondere la primordiale e nota irruenza della band, all’odierna maturità artistica, ottenendo un connubio esplosivo e vincente.

La pubblicazione del disco è accompagnata da un TOUR che vedrà i PUNKREAS esibirsi su tutto il territorio nazionale.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.