SYNCAGE – Unlike here

Debutto sulla lunga distanza per la band veneta dopo un singolo e un EP. Un album complesso dove confluiscono numerosissime influenze che rendono l’impostazione prog di base particolarmente contaminata. Ci sono Dream Theater e Porcupine Tree ma anche suggestioni più alternative rock, un pizzico dei mai troppo lodati Area e varie sonorità e impostazioni ascrivibili allo scibile metal. Grande cura riservata a suoni, arrangiamenti e produzione. Ottimo.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.