UTO – La conta dei danni

Dopo un video piuttosto narrativo come il capolavoro in plastilina che ROMAN TESTONI ha immaginato e realizzato per il nostro primo singolo “Pittore minore”, volevamo ora comparire e metterci la faccia.

Il brano é uno sguardo freddo,quasi chirurgico su passato,presente e futuro da cui ne consegue una vera e propria “Conta dei danni” che il regista ha pensato bene di “purificare” con l’ acqua.

Seguivo da tempo il lavoro di Luciano Desiati ed in generale le produzioni di Blob lgc, é stato quindi naturale ed interessante vedere cosa ne sarebbe venuto fuori chiedendo al regista soltanto di “metterci a nudo”….lui a suo modo ci ha presi splendidamente in parola.

Fabhio S.-UTO

 Note del regista Luciano Desiati

 LA CONTA DEI DANNI

Uto – Animali da slavare

Noi avremmo dovuto… Avremmo dovuto… Dovuto..

 Aspettando che l’acqua della doccia arrivi alla temperatura ideale, la conta dei pensieri è già partita, la conta dei danni inizia il suo concerto nella mente.

L’acqua scorre e il corpo è solo nel proprio bagno, ma la testa fa il punto, la mente inizia il suo viaggio libero nel perimetro di un box doccia. Eh si, Noi avremmo dovuto…, ma le parole migliori arrivano quando si è soli, la lama delle proprie visioni si affila sempre alla giusta distanza. Ma cosa importa? L’importante è trovare quegli spazi di libertà che permettano a una persona di poter dire a sé stessi. La “conta” è con se stessi, sempre. Non ci sono parole, poesie, canzoni o concerti che siano tali se prima non si è danzato con se stessi, se prima non si è urlato con se stessi, se prima non ci è stato un corpo a sentire, se prima non si è vissuto quello che poi si conta, o si racconta.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.