ALIA – Goldie Hawn

Goldie Hawn” è il nuovo video di Alessandro Alia Curcio secondo singolo dal disco “Asteroidi” uscito lo scorso novembre su etichetta Neverlab Dischi. Il clip, diretto dal videomaker Stefano Poggioni di The Factory prd  è stato prodotto da David Drago e vede la partecipazione come coprotagonista di Drusilla Foer.

‘Goldie Hawn’ – racconta Alia – è una bossanova dolceamara che prende in prestito il linguaggio del cinema per raccontare una storia d’amore fra non-protagonisti. E il clip non poteva che proseguire su questo binario mettendo in scena l’innocente ossessione per una diva da parte del suo assistente, fra rimandi glamour in stile ‘Il diavolo veste Prada’, citazioni da ‘La morte ti fa bella’ e stravaganze di una ‘Ugly Betty’ al maschile”.

Ad affiancare l’assistente Alia in questo elegantissimo e ironico videoclip, girato a Firenze negli studi di Officine Fotografiche, è proprio Drusilla Foer, già al lavoro con Ferzan Ozpetek e con Serena Dandini, e soprattutto icona web su YouTube con il video “Ventiminutidilei”.

Asteroidi” è il primo disco sulla lunga distanza di Alia, undici canzoni prodotte da Giuliano Dottori (Amor Fou) che fanno incontrare il synth-pop degli anni Ottanta di Matt Bianco e Erasure con testi dalla grande forza poetica per descrivere le emozioni “normali” delle vite delle persone-asteroidi, cioè delle persone comuni: la malinconia, le ansie di relazione, le difficoltà dell’amore e del lasciare andare le persone e le cose.

Goldie Hawn” è il terzo video tratto da “Asteroidi” dopo “Corteccia” – uscito a giugno 2014 in occasione della settimana del Gay Pride – e dopo il lyric-video di “Cats”

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.