ANDREA NEGRO – Vi lascio l’Italia

29

Andrea Negro, autore, compositore, arrangiatore, cantante e chitarrista romano. Basterebbe questo a dare un’idea della sua arte ma spulciando nel suo passato artistico la sua carriera si fa ancora più interessante: ispirazioni ed influenze musicali di spicco – dal cantautorato di Bennato e De Gregori al sound internazionale dei R.E.M., di Ben Harper e dei Radiohead, solo per citarne alcuni – una fitta esperienza live – tra le altre esibizioni ricordiamo quella al BQ de Nott di Milano e alla Fiera Internazionale della Musica di Erba – ed una nutrita collezione di ospitate come quelle in occasione del Premio Lucio Dalla, del Sottocoperta (MEI) e del FIAT Music ai microfoni del grande Red Ronnie.

L’album d’esordio, L’Alieno, composto interamente da Andrea Negro stesso, viene registrato e mixato da Andrea Cajelli (The Giornalisti, Il Teatro degli Orrori, Andrea Appino) e masterizzato da Giovanni Versari (Muse, Afterhours, Capossela). Un disco che nasce dalla sensazione costante dell’autore di non appartenere a questa società, di avere gusti, abitudini e riferimenti diversi. Undici tracce aspre e potenti ma allo stesso tempo delicate, in cui la voce calda e gli impasti agrodolci delle chitarre esaltano e rimarcano una grande intensità emotiva.

Il primo singolo Vi Lascio L’Italia, accompagnato da un videoclip crudo ed evocativofotografa i lati più deprecabili dell’Italia e degli italiani che trovano purtroppo costante riscontro nella cronaca dei nostri giorni: furbizia, approssimazione, ipocrisia e corruzione.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.