ARIANNA MANCA – Venere

Il brano, prodotto da Zibba, vede anche la collaborazione di Granger dei Seawards, che canta per la prima volta in italiano.

“Tempo fa ricordo di aver ricevuto una demo da Zibba con scritto ‘Che ne pensi?’. Mi sono innamorata di ‘Venere’ al primo ascolto.

È la prima volta che faccio uscire qualcosa in italiano. Sono contenta che sia proprio con questa canzone e con Arianna, che stimo moltissimo sia come persona che come artista.

Secondo me abbiamo fatto un bel lavoro, per questo ringrazio sia lei che Zibba per la fiducia.” (Granger)

“Venere è l’insieme di diverse cose. Di più anime e più cuori. Nasce da un beat malinconico e diventa uno sfogo corale.” (Zibba)

Prodotto da Zibba.

Mixato da Simone Sproccati al Crono Sound Factory di Vimodrone (MI)

Masterizzato da Andrea “Bernie” De Bernardi (Eleven Mastering Studio)

Testo e musica di Arianna Manca e Zibba

Label: Platonica

Edizioni: Warner Chappell Music Italiana / Platonica Edizioni Musicali

Distribuito da Believe Digital

Artwork di Michele Testa

Biografia

Arianna Manca, 20 anni, nasce a Savona.

Esplora la musica in varie forme fino a intraprendere un percorso artistico con Zibba, mentore e produttore che crede nel suo talento e con il quale scrive in una session improvvisata questa prima canzone. Da qui la voglia di continuare a scrivere insieme e di esordire con il primo singolo dal titolo “Tuttonero” che, accompagnato da un videoclip girato per le vie di Milano e diretto da Megan Stancanelli, esce il 18 gennaio 2019 per Platonica.

Il 7 giugno dello stesso anno esce “Venere”, brano prodotto da Zibba e che vede la partecipazione di Granger dei Seawards.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.