ATMONAUTA – T’aspetto

Introduzione al brano

“T’aspetto” così si chiamerà il titolo del brano inedito e uscirà anche il suo video-clip, che ovviamente sarà un cartoon. Tutto scritto, inciso, mixato e montato in questi ultimi mesi.

 

Atmonauta, lo skidiver che si tuffa nella realtà, tra un fase e un’altra di lock-down, frena a presentare il suo disco ma freme per raccontare comunque le sue emozioni in musica.
Ci racconta, tramite i social instagram e facebook, la storia di “Atmo” usando il linguaggio del fumetto.

Negli ultimi mesi sta “scoprendo” di avere come dei super poteri che lo fanno viaggiare nello spazio-tempo.
Sono già uscite infatti, in una sorta di stream-social-comics, 8 tavole, chissà cosa ci racconterà fino all’uscita del suo album…
( https://www.instagram.com/atmonautalive/ | https://www.facebook.com/atmonautalive/ )

Il pezzo é ispirato ad un articolo che “Atmo” legge proprio in periodo di Lock-down. (http://www.volint.it/vis/restottivo-diaridalmondo-una-culla-di-cartone-e-lamore-di-una-mamma)
Una come mille storie di chissà quante bambine e bambini che si trovano abbandonati per strada e sono costretti a ritrovarsi prematuramente adulti o addirittura madri e padri…ma anche storie che si assomigliano, storie di adolescenti o ragazzi più grandi che per un motivo o l’altro si ritrovano a risolvere situazioni difficili.
Parliamo di paesi in via di sviluppo, o forse semplicemente anche di un mondo a parte…
Se poi i riverberi degli ultimi accadimenti globali ci han già fatto capire che tutti siamo non solo connessi con dati che viaggiano nell’etere, sappiamo ora anche di più: che le scelte di uno possono essere le scelte di tanti e volenti o nolenti ci ritroviamo a dare o subire la spinta di quello che succede dall’altra parte del mondo.

<<Che tempi!>> – pensa l’Atmonauta – << Wow! Roba che toccava chiamarsi col cell per vedersi in quei mesi rinchiusi e confusi…
Roba che mi sei mancata e ancora mi manchi. Certe storie poi ti cascano in testa come una mattonata.
Come quella di Dana.
Che poi quante ce ne sono come lei?… Dico, nonostante tutto, inaspettatamente, così troppo giovani ma cosí troppo forti!
Allora T’aspetto, aspetto anche te Dana e le ragazze e i ragazzi come te, di conoscerti di raccontarmi di più della tua storia e da dove prendi quella Forza! Chi te la da?!>>

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.