BOXES – s/t

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Interessante e particolare l’esordio del quartetto toscano. Il sound attinge dal funk bianco, con pennellate soul-pop e un’anima personalissima che porta alla mente i Police dell’ultimo periodo ma anche gli Yes meno prog dei primi 80’s, quando arrivarono al successo con “Owner of a lonely heart”. I brani non sono mai banali o scontati  ma spesso complessi, articolati con grande gusto e intelligenza, grazie soprattutto ad un’eccellente tecnica dei musicisti e ad arrangiamenti riusciti. Ottimo.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.