BYE BYE JAPAN – In the cave

 

 

Un esordio pieno di personalità e dai tratti particolarmente originali quello della band palermitana. Che flirta con la prima new wave, aspra e spigolosa ma che sapeva proporre melodie immediate, scarne e immediatamente fruibili. Siouxsie, X Ray Spex o i più recenti Yeah Yeah Yeah sono riferimenti plausibili anche se non racchiudono l’intero mondo sonoro del quartetto. I dieci brani scorrono veloci, maturi, perfettamente arrangiati, ottimamente eseguiti.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.