CLAUDIA ATTIMONELLI – Estetica del malessere. Il nero, il punk, il teschio nei paesaggi mediatici contemporanei

Un saggio particolarmente approfondito sull’uso del “nero”, del teschio, dello “scuro”.

Da quello della pelle che passa dall’irriverente Josephine Baker al “minaccioso” di Grace Jones all’estetico fatto di vestiario e di apparenza (“Diventare neri” in seguito all’esposizione al sole o all’uso divenuto una tendenza negli anni 90 delle lampade solari, significava prendere le distanze dall’estetica del malessere che prediligeva il pallore e l’assenza di segni esprimenti floridezza e salute.”).

Un’analisi colta e filosofica dell’estetica del malessere, che ci porta all’interno di concetti e liguaggi, chiarendone alla perfezione l’uso nella società odierna.
In mezzo transitano le figure di Darby Crash, Crass, Lydia Lunh, David Bowie, Pete Doherty.

Un testo da approfondire, denso di spunti e riflessioni.

Oltre il nero drammatico, quello formale e conservatore, vi è il nero irriducibile della pelle nera che condivide semioticamente uno stato di traduzione e interpretazione sempre in atto, suo malgrado.
Per l’Occidente bianco questo nero è stato associato all’idea della pelle non lavata bene rispetto alla pelle bianca.
E’ il nero geografico della diaspora, delle migrazioni, delle marginalità, dei subalterni.
E’ il nero di #blacklivesmatter, quello alienato nel lavoro nero in epoca post-capitalista che riconfigura la corporeità sensuale, primigenia e tribale in una robotica, asessuale e feticista.

Claudia Attimonelli
Estetica del malessere. Il nero, il punk, il teschio nei paesaggi mediatici contemporanei
DeriveApprodi
€ 13.00

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.