DAVIDE CAMPIONE – Se potessi brucerei il mondo

“Se potessi brucerei il mondo”, il primo singolo del compositore palermitano Davide Campione con la speciale interpretazione di Liliana Cimino.

 Ad accompagnare il brano un videoclip davvero particolare, dove la protagonista speciale è la città di Palermo vista dall’alto, con i suoi edifici storici, le sue strade e il suo quotidiano silenzioso rumore.

 Un viaggio introspettivo quello di Davide Campione, che porta la firma nella scrittura del testo e nell’interpretazione di una cantautrice d’eccezione Liliana Cimino.

Se potessi brucerei il mondo” vuole essere un omaggio all’amore puro e totalizzante, che il compositore racconta così: ”L’amore mi ha salvato e ho voluto dargli omaggio con lo strumento, il pianoforte, che per me rappresenta al meglio la mia vita.”- continua – “Grazie ai riferimenti in lingua siciliana, questo brano racchiude l’intenso rapporto tra l’amore e la mia terra natale, che si identifica in una parola: ‘casa’.

Il brano che unisce il cantautorato italo-siciliano alla musica leggera, è stato realizzato presso il “Jacklab Living Studio” di Palermo e anticipa il primo album dal titolo “Time of light” in uscita in primavera. 

 

BIOGRAFIA

Davide Campione nasce a Palermo nel dicembre del 1982. Innamoratosi fin da bambino della musica, inizia a suonare il pianoforte e a comporre all’età di quattro anni. Deciso a intraprendere la carriera musicale, si diploma dapprima in pianoforte classico presso il Conservatorio V. Bellini di Palermo e successivamente si specializza a Firenze con il M° Walter Savelli in pianoforte moderno.

Parallelamente consegue due master in composizione di musica applicata alle immagini col M° Franco Piersanti e col M° Hans Zimmer. Autore di numerosi cortometraggi conquista fin da subito pubblico e critica con il suo stile musicale.

Nel 2017 apre a Palermo la prima sede siciliana del prestigioso Laboratorio Musicale Walter Savelli, in Italia la prima scuola di musica moderna fondata dal M° Walter Savelli a Firenze all’inizio degli anni ’70 e diretta adesso dal M° Maurizio Tomberli.

La grande passione per la didattica lo spinge a scrivere il suo primo libro di “Tecnica per pianoforte moderno” che rimane per quasi un anno fra i libri più venduti su Amazon. Nel 2013 inizia a scrivere le musiche per il suo primo album di inediti, in cui si avvale della preziosa collaborazione della F.A.M.E.’S. Macedonian Radio Symphonic Orchestra.

Il primo singolo dell’album dal titolo “Se potessi brucerei il mondo” uscirà il 16 gennaio 2020, mentre la pubblicazione dell’intero album è prevista per la primavera del 2020.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.