DIEGO POTRON – Winter session

Uno dei migliori bluesman della penisola approda al secondo album con nove brani autunnali, anzi invernali, sospesi, quasi fluttuanti. Sonorità prevalentemente acustiche e arrangiamenti minimali, voce profonda, quasi sussurrata (JJ Cale insegna), brani che spaziano tra atmosfere che sfiorano Ry Cooder e Neil Young, i Gun Club, Thin White Rope e Dream Syndicate. Notevole.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.