EMMANUELLE SIGAL – Songs from the underground

11209760_389295621264690_2103779215322995647_n

Nata in Israele da genitori francesi,  vissuti quattro anni a Bolzano, ora di casa a Bologna, Emmanuele Sigal regala un esordio con i fiocchi, grazie anche al prezioso apporto musicale e a livello di produzione dei Sacri Cuori che accompagnano la  sua sensuale e  suadente voce con un groove una volta blues, l’altra swing, con un gusto “tarantiniano” di sapore 50’s a condire il tutto. C’è spesso Tom Waits in agguato ma anche il Paolo Conte più ruvido, fino a Lana Del Rey, Anna Calvi, Calexico. Il risultato è intrigante, avvolgente, musicalmente cosmopolita, profondamente “francese” nell’anima (ascoltare “One for my heart four for his rum” o il rockabilly country di “Si le monde”). Un vero gioiello.

 

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.