ESTERINA – Dio ti salvi

cover_diotisalvi_esterina

Chitarre affilate, quasi post rock su cui si innestano melodie quasi 60’s, una vena malinconica e drammatica di fondo, riferimenti velati a Notwist, Tre Allegri Ragazzi Morti, Lombroso, il Lucio Battisti 70’s, ma un forte personalità, soprattutto dal punto di vista compositivo mai banale e con arrangiamenti inconsueti e sorprendenti (vedi il pop di “Mutande”, il brano più significativo dell’album). Non mancano l’originalità e l’estro agli Esterina, gruppo da tenere d’occhio. Da rilevare la brillante (co)produzione di Ale Sportelli del West Link di Pisa.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.