FANALI DI SCORTA – Il numero uno

Il nuovo videoclip, “Il Numero Uno” dei Fanali Di Scorta band torinese formata da Daniele Chiarella e Carlo Peluso.

 I Fanali di Scorta cambiano nuovamente direzione e con il nuovo singolo omaggiano la scena rock-demenziale italiana degli anni 70′- 80′ con l’aiuto di Giovanni Spada (leader della punk band demenziale Disforia Psichica) e del rapper TUFU.

 Una canzone ironica a tinte rock derivata dalla esperienza di Daniele Chiarella come chitarrista della FREAK OUT BAND  di Alessandra Mostacci compagna dell’ indimenticato leader  degli  SKIANTOS FREAK ANTONI.

 Nel videoclip si narra di un Talent di provincia, il tutto si svolge nel teatro di Borgaro Torinese dove si incontrano personaggi disparati alla ricerca di un po’ di effimera celebrità decretata da una giuria “folkloristica” e un pubblico poco attento. Tutti vogliono essere a loro modo Numeri 1.


Il singolo è già disponibile in tutti i webstore e in radio. Nel brano, la band si diverte ad analizzare la moderna tematica della popolarità a tutti i costi, rimanendone involontariamente invischiata. Una canzone ironica, a tinte rock, che ricalca e omaggia la lezione di Freak Antoni degli Skiantos.

 FANALI DI SCORTA

 I Fanali Di Scorta sono una band dell’underground torinese con oltre 600 live all’attivo, sempre alla ricerca di stimoli e situazioni nuove dove portare e condividere il loro mood vivace. Guidati dal polimorfico performer Daniele Chiarella, accompagnato dal polistrumentista Carlo Peluso, hanno calcato diversi palchi italiani, sempre rimanendo fedeli al loro “freak’n’roll”.

 “Il problema dell’umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.” … Bertrand Russell

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.