FOLLOWTHERIVER – Melbourne

MELBOURNE, ultimo singolo di f o l l o w t h e r i v e r uscito il 24 settembre. Dopo SUITCASES, pubblicato il 4 giugno, il tema del viaggio torna protagonista del progetto musicale dell’artista genovese, sotto un’altra prospettiva.

Melbourne è la metafora utilizzata per descrivere una situazione di disagio che può derivare da un’aspettativa tale da spingerci al non compiere determinate scelte ed avere paura di non essere in grado di poterle realizzare. Di conseguenza, invece di partire verso la nostra meta, affrontiamo il viaggio solo nella nostra testa e nei nostri sogni.

Il video, sospeso tra una realizzazione profondamente artigianale e allo stesso tempo tecnologica, si suddivide in tre atti.
Il viaggio inizia in un teatro, luogo di finzione per eccellenza ideale per rappresentare il subconscio del protagonista, la soglia e il primo passo in questo nuovo mondo.
Dall’incontro con la proiezione del luogo che il protagonista desidera raggiungere avviene la trasformazione: il protagonista diventa parte di questo luogo fantastico e lo esplora incuriosito fino ai suoi confini più estremi. E lì incontra la vera meta che non si aspettava, un’altra soglia bellissima e terribile: la bocca di ingresso del luna park, mondo fatto di luci e caleidoscopi. Ma dalla bocca escono i veri abitanti di questo mondo, delle ombre raccapriccianti, il brutto nascosto sotto il velo di finta sicurezza.
Infine il protagonista viene immerso suo malgrado in questo turbinio di luci, dentro un effetto a caleidoscopio che si rivelerà essere uno strumento caleidoscopio vero e proprio, al ritorno alla realtà dopo questo viaggio pieno di consapevolezze ritrovate.
CREDITS
Regia: Leonardo Medesani
Lead Actor: Roberto Imperato
Team Creativo: Francesca Sacco (Art Director), Gaia Sommariva (Set Designer), Roberto
Cerreto (Character Design)
DOP: Filippo Torello
Gaffers: Osvaldo Giordano, Matteo Budassi
Sceneggiatura: Filippo Ghiglione, Matteo Armanini
Prodotto da: f o l l o w t h e r i v e r
Si ringrazia: Teatro Garage, Hotel La Giara

BIO
f o l l o w t h e r i v e r è il moniker di Filippo Ghiglione. 
Incastrato da qualche parte fra RY X e Apparat.
 Canzoni come piccoli mondi, in bilico fra il calore delle coperte la domenica mattina e il rumore degli alberi che scorrono al di là del finestrino, in autunno.
 Il petricore che sale dalla terra bagnata.
Nel corso del 2016 viene pubblicato il primo EP, How To Rebuild A Pounding Heart, registrato tra Genova e Milano e concepito come una sorta di rehab da una delusione amorosa.
Nel 2017 realizza il secondo EP Into This Morning Mood registrando e realizzando tutte le canzoni in solitaria in una piccola casa sui monti della Valle D’Aosta. Sempre fra le montagne viene registrato il terzo EP Blankets & Bumblebees, segnando un percorso che si avvicina ancora di più alle radici musicali di Filippo, che affondano nell’indie-folk nordamericano contaminato da beats elettronici. All’uscita seguono interessanti consensi della critica italiana ed estera, oltre che un tour accompagnato da Federico Malandrino, producer torinese.
Proprio dal re-incontro con Federico scaturisce una nuova collaborazione che si concretizza nella realizzazione di nuovi brani e nuove esplorazioni sonore, che cominciano a diventare realtà alla fine del 2020 con la pubblicazione di November, As A Water Well, Werewolves e Suitcases, quest’ultimo uscito il 4 giugno 2021.

f o l l o w t h e r i v e r è un progetto che si basa sulla costruzione e lo sviluppo di piccoli mondi intorno alle canzoni, ognuno con un proprio ecosistema e con le proprie leggi naturali. Ogni canzone è un pianeta a sé, e followtheriver è l’astronave su cui Filippo viaggia per esplorare, capire e infine raccontare questi ecosistemi.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *