FRANCESCO CERCHIARO – Mare

Dopo il trasferimento in Belgio, a un mese dall’uscita del brano Mare su tutte le piattaforme, Francesco Cerchiaro ritorna con un video per la regia della giovane Michelle Pan.

Il Mare cui il titolo del brano fa riferimento è quello che tutti stanno navigando in un dato momento della loro vita: il mare della vittima e dell’aguzzino, del sognatore e del pragmatico, dell’amore e dell’odio, della terra di mezzo e del confine. Di chi si è fermato per sempre a riva e di chi, da quella riva, ripartirà. La canzone contiene tutte le coordinate del disco che verrà. Si cerca di dare voce a quell’esistenza minima comune ad ogni uomo, al di là del tempo e dello spazio di ogni singola vita.

“Il videoclip è realizzato da Michelle Pan, una giovane e brava videomaker a cui ho chiesto di interpretare il brano a modo suo. Lo fa con lo stile riconoscibile che ho avuto modo di apprezzare in altri lavori. Le immagini si intrecciano tra il didascalico, il surreale e l’onirico. Si parte con una sorta di cronaca del mare inteso in senso fisico; i tuffi, le corse sulla spiaggia ma anche i viaggi della speranza e i naufragi. Sempre incalzato dal ritmo della canzone ci si sposta sul surreale; l’orso che corre tra i grattacieli e molti elementi naturali, il fuoco e l’acqua che si mischiano al quotidiano, come le corse degli skaters. Il video sul finale diventa una sorta di allucinazione onirica. Dalle danze mistiche e tribali, alla citazione di un film di Moretti che amo ci si sgancia, con una metaforica barca che naviga tranquilla e prende il largo, sale, verso l’origine del tutto, tra le galassie e i buchi neri”.

Guarda il video qui.

CREDITS
Mare  è stato registrato da Matteo Marenduzzo e Max Trisotto al Soviet Studio di Cittadella (Pd) e al Pink Studio di Padova; Mixato e masterizzato da Max Trisotto. Prodotto da Max Trisotto, Matteo Marenduzzo e Francesco Cerchiaro.
Parole e Musica: Francesco Cerchiaro; Arrangiamento archi: Francesco Cerchiaro e Max Trisotto. Cover singolo Michelle Pan. Foto artista di Federica Rossetti (Sint-Donatus Park, Leuven, Belgio).

Francesco Cerchiaro: Voce, Korg Prologue, Cori;
Matteo Marenduzzo: Taurus, Basso, Tastiere Nord Lead;
Max Trisotto: Mellotron, Drum loops and samples.

https://www.facebook.com/fcerchiaro
https://www.instagram.com/francescocerchiaro_music

BIOGRAFIA
Francesco Cerchiaro debutta come solista accompagnato da La Belle Époque nel novembre 2009 con Vàrosliget EP, per l’etichetta veneta Dischi Soviet Studio. L’EP risente del periodo ungherese dell’autore che scrive l’album a Budapest e raccoglie suoni e storie di quella città. Le sue prime canzoni mischiano così un indie-rock italiano che attraversa la canzone d’autore e il “pop cameristico” con alcune influenze stilistiche proprie della cultura folk magiara. Nel gennaio 2014 esce A piedi Nudi, caratterizzato da sonorità più classicamente folk, con contaminazioni sonore e ritmiche di matrice mitteleuropea. Il disco parla d’amore, della sua ricerca, della necessità e della perdita di esso. Dopo il trasferimento in Belgio Cerchiaro ritorna con un nuovo singolo, Mare, che anticipa l’uscita del disco prodotto e mixato da Max Trisotto. La canzone contiene tutti gli elementi della sua nuova ricerca artistica. Nonostante mantenga un’ossatura folk, le sonorità si vestono di elettroniche calde, ritmiche sintetiche e suoni acustici, la voce raggiunge registri più bassi e la scrittura si fa più asciutta e meno narrativa.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.