GAZE OF LISA – Alien

GAZE OF LISA: Carmelo Fascella, Pierdomenico Niglio, C. Damiano Niglio

Director: Antonio Andrisani
Editing: Antonio Andrisani, Antonio Notarangelo
Camera operator: Antonio Notarangelo

With: Damiano Montemurro, Angela Di Pede, Antonio Andrisani

Thanks to: Gaia Angelino, Alessandro Antezza, Francesco Colucci, Giovanna Cosola, Eliana Esposito, Roberto Laterza, Giovanni Montemurro, Marco Moretti, Luca Papapietro.

Special Thanks to: Dragone Vini e Spumanti , Massimo Ferraroni Hair Spa, Di Lecce Gioielli, Luigi Sabino Orafo.

A volte nella vita si prova un’inspiegabile ed improvvisa sensazione di inappagamento, insoddisfazione, frustrazione, lontananza, perdita.

Ci si sente non compresi, come se si fosse diversi dagli altri; sembra di vivere fuori dal mondo, proprio come degli alieni o, di essere incompleti e allora scatta un meccanismo che continua a cercare incessantemente qualcosa al di fuori di noi, lontano, ma spesso, quel che cerchiamo, si trova più vicino di quanto si possa pensare.

È questo il tema del nuovo singolo “Alien” della band Gaze of Lisa. Il brano racconta di persone insoddisfatte della propria vita e cercano qualcosa che le possa cambiare. Non vedono e non si accorgono, che quello che può dar loro felicità e salvarli dall’insoddisfazione è molto più vicino di quanto si pensasse.

Il videoclip, diretto dal regista materano Antonio Andrisani, presenta lo stile della band e la propria visione del mondo, raccontando la storia di un ragazzo che si sente un alieno. Estraniato dal mondo e deriso e respinto dalla società, il protagonista non può fare altro che ritenersi diverso, come se appartenesse ad un altro mondo. Alla fine, però, si accorge che non è solo, ma ci sono altre persone proprio come lui e che, nella propria diversità, si può raggiungere quella soddisfazione tanto desiderata. Il brano anticipa l’uscita del nuovo Ep “Hidden”.

I Gaze of Lisa, band di Matera formatasi nel 2012, è composta da Carmelo Fascella (chitarra, voce, synth), Pierdomenico Niglio (batteria, voce, synth), Damiano Niglio (basso, cori, synth). Il nome è ispirato alla canzone “The ballad of Mona Lisa” dei Panic At The Disco e dall’immagine a cui il quadro si riferisce. I generi nei quali spaziano sono: alternative rock, synth pop ed electronic rock, facendo utilizzo di sonorità elettroniche accompagnate spesso da una sezione ritmica funky. Il trio vanta numerose partecipazioni a Festival nazionali come Rock Targato Italia (dove accedono alle finali), Festival Estivo di Piombino, Frequenze Mediterranee, Festival Peppino Impastato, Radio Activity Festival.

La band ha già pubblicato un primo EP dal titolo “Gaze of Lisa EP”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.