GUY LITTELL – Whipping The Devil Back

sentireascoltare_guy_littell_whipping_the_devil_back

Da Napoli Gaetano di Sarno con lo pseudonimo di Guy Littell si tuffa nell’immaginario West Coast con un album che deve moltissimo (soprattutto nell’uso della voce) alla lezione del Neil  Young  periodo “Harvest” / “On the beach”. Brani scarni sorretti da chitarra acustica e voce con qualche parca aggiunta in fase di arrangiamento di pochi, essenziali, strumenti. C’è anche l’ “ombra” benevola dell’ex Dream Syndicate Steve Wynn, pure ospite in un brano all’armonica. Lavoro ottimo che lascia preludere a sviluppi eccellenti.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.