HYNDACO – Rosalipstick

Rosalipstick è il nuovo singolo della rock band psichedelica Hyndaco.
Questa uscita anticipa l’EP Starship Tubbies, fuori a settembre per Overdub Recordings.
Un fiume di colori che rimanda alla scena psych australiana porta l’ascoltatore in un’atmosfera onirica e pulsante.
Il significato della canzone è proprio legato a questa dimensione: parla infatti di come un mondo fatto di fantasia e infinite sfumature del sogno sia la via d’uscita più veloce da uno stato di sofferenza.
Nei passaggi finali del brano, una parte del testo rappresenta questa consapevolezza del dolore della vita reale, legato alla perdita di una persona cara.
“Striking truth / several lies / living without you
A striking truth elevate lies, I’m living without you”
Tutto si chiude com’è cominciato, in un vortice di colori e synth corposi.
Il videoclip ufficiale che accompagna il brano è stato realizzato da Salvatore Samuele.
La band hyndaco nasce nel 2017 dalla sperimentazione di musicisti con background musicali differenti. Le prime sonorità hanno preso forma attorno alla musica psych-rock anni ‘60/‘70, per poi colorarsi con caratteristiche di altri generi come post rock, grunge e pop. L’evoluzione dei brani e del sound degli hyndaco sono figli di un approccio ricco di jam session ed un’intensa attività live. Il risultato è una musica ricca di colori e dalle sfumature sognanti. Dopo la pubblicazione di un primo album autoprodotto d’esordio, gli hyndaco sono al lavoro sull’ EP “Starship Tubbies” in uscita con Overdub recordings dopo l’estate. La formazione attuale è composta da Beppe Gravina alla batteria, Lorenzo
Ricci al basso, Francesco Lucchi alla chitarra, Andrea Ugolini alle tastiere e synth e Lorenzo Vitali alla voce.
Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *