ILARIA PILAR PATASSINI – A metà

“A METÀ” il video e singolo di ILARIA PILAR PATASSINI che anticipa il nuovo lavoro discografico atteso per il prossimo autunno.

 L’artista è contemporaneamente impegnata per una manciata di date estive proporrà il proprio repertorio insieme ad alcuni brani del nuovo disco in anteprima esclusiva.

È una delle canzoni-manifesto del nuovo album. I temi sono quelli della dualità, degli opposti e di una pacificazione di identità per chi – come l’autrice – soffre la poliedricità che spesso rende faticosa la messa a fuoco del proprio intero. “A Metà” è quindi una canzone di ricongiunzione, di giocosa pacificazione, dove il testo trova ispirazione sia da concetti contrapposti di uso quotidiano (“la luna, la terra / la pace la guerra”) sia da accoppiamenti che recano la presenza di un conflitto (il pesce e la brocca, il fachiro nel letto, la sirena che si morde la coda). Come una nuova Partenope – metà rapace e metà pesce – Ilaria Pilar passa dall’artiglio alle scaglie, dalle ali alla spuma, in una danza leggera caratterizzata da fiati scuri e dalla ritmica che dialogano nel contrappunto e in una scrittura di arrangiamento (quella del chitarrista Federico Ferrandina) in bilico tra folk e musica antica.

“A Metà”, come tutto il resto dell’album, è stato registrato tutto in presa diretta, sia nella parte audio che video. 

CREDITI DEL BRANO

(testo: Ilaria Pilar Patassini / musica: Ilaria Pilar Patassini – Federico Ferrandina)

Acquaria Produzioni | Esordisco | Audioglobe | Believe

Ilaria Pilar Patassini – voce

Federico Ferrandina – chitarra e arrangiamenti

Andrea Colella – contrabbasso

Vincenzo de Filippo – trombone

Angelo Olivieri – tromba

Alessandro Marzi – batteria

Clio D’Alessandris – cori

 

Ilaria Pilar Patassini – BIOGRAFIA

 

Ilaria Pilar Patassini nasce a Roma da padre etrusco e madre nativa della foresta costaricense. Ha all’attivo tre album a suo nome “L’Amore è dove vivo” (Esordisco/Audioglobe 2015), “Sartoria Italiana Fuori Catalogo” (Esordisco/Egea 2011), “Femminile Singolare” (VCM/01, 2007) e svariati featuring discografici. Hanno scritto per lei e con lei Bungaro, Pacifico, Mauro Ermanno Giovanardi, Sandro Luporini, Franco Piana, Joe Barbieri, Tony Canto, lo scrittore Fabio Stassi

Di formazione randagia e accademica (diplomata in Conservatorio in Canto e Repertori Vocali da Camera) il suo percorso si intreccia da sempre con il jazz, la canzone d’autore e la parola. Ha collaborato tra gli altri con lo scrittore Fabio Stassi, Neri Marcoré, Gianluigi Trovesi, Jean-Louis Matinier, Dino e Franco Piana Jazz Orchestra, Tim Ries (Rolling Stones).

Dal 2014 collabora con il compositore e chitarrista Michael Occhipinti e al progetto italo-canadese Sicilian Jazz Project partecipando al disco “Muorica” che la vede ospite insieme al clarinettista Don Byron. Con l’ensemble ha svolto varie tournée fino ad arrivare a vedere il suo nome in cartellone alla Koerner Hall di Toronto.

Negli ultimi quattro anni ha svolto tournée in Italia e Canada calcando palchi importanti e prestigiosi club fra gli altri Auditorium Parco della Musica di Roma, Blue Note di Milano, Piccolo Regio e Salone del Libro di Torino, Festival La Grande Invasione e Teatro Cimarosa di Ivrea, Teatro Politeama Garibaldi di Palermo, Bravo Cafè di Bologna, Festival Leo Ferrè, Festival di Santa Fiora in Musica, ChamberFest (Ottawa), International Jazz Festival (Toronto), International Jazz Fest e The Cultch (Vancouver), Saskajazz e The Bassement (Saskatoon), Phi-Centre (Montreal) etc..

Dal 2005 al 2010 è stata vincitrice e finalista di molti concorsi nazionali e internazionali legati alla canzone d’autore e all’Intepretazione. In qualità di cantante-attrice è stata diretta da Giancarlo Nanni in “Le Trachinie”; Marco Mattolini in “Le sette chiavi delle Mille e una notte” e “Migrantes”; Luciano Melchionna in “Dignità Autonome di Prostituzione”; Laura de Strobel in “Canti di Terra, canti di Luna” e “Ero coi sensi ad ascoltare”; Giulio Costa per “Sartoria Italiana tour”; Aurelio Gatti in “Odisseo, delle donne e della tempesta”; Vinicio Marchioni per il videoclip “Cherchez la Femme”.

Dal 2015 è docente d’Interpretazione presso Officina Pasolini a Roma. Ha collaborato in qualità di autrice, speaker radiofonica e cantante con la Radio Svizzera Italiana (RSI) scrivendo e conducendo le trasmissioni “Anime Salve”, “Se io fossi un Angelo”, “Canzoni e Contorni” e “ Nel 2015 è stata l’ospite musicale fissa della trasmissione Beati Voi condotta da Alessandro Sortino su TV2000.

Nel 2018 diventa mamma di Tancredi e si prende un anno di pausa.

Ama il mese di settembre, le radici degli ulivi centenari, i fuochi d’artificio, le parole che la rincorrono, la prua delle barche a vela, il profumo dell’origano e i cieli del Mediterraneo. Nella prossima vita sarà un pirata ma assomiglierà moltissimo a Sophia Loren. Affiliata carbonara delle isole e del mare, vive tra Roma, Alghero e i gate degli aeroporti.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Musicista (Chelsea Hotel, Not Moving, Lilith, Link Quartet, Lilith and the Sinnersaints, Tony Face Big Roll Band), produttore musicale (Statuto, Vallanzaska, Assist...) e scrittore (Uscito vivo dagli anni '80, Mod Generations, Le storie dal rock piacentino, The bluesologist, The original rude boy, Rock and goal, Paul Weller L'uomo cangiante). Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.