NADIA D’AGUANNO – Volare via

Si intitola Volare viail nuovo singolo di Nadia D’Aguanno, in uscita il 19 novembre su etichetta Ondesonore Records.

La giovane cantautrice molisana, dopo aver conquistato critica e pubblico all’ultima edizione del Festival di Castrocaro 2020, torna sulle scene con un brano intimo e raffinato che mette ancora una volta in luce il suo talento compositivo e la sua incantevole voce cristallina. La produzione è stata curata da Pierluigi Garone.

Il testo di Volare via, scritto dalla stessa Nadia, è un delicato vortice emotivo che mette al centro l’amore nel suo valore più alto: «Il carattere incorporeo, ideale dellamore ci intimorisce facendoci percepire la nostra realtà umana non pienamente conforme a questo sentimento, quando in verità è più affine a noi di quanto crediamo. È parte di noi, del nostro essere» – spiega l’artista – «In questo brano, ho voluto dare sembianze umane allamore cosicché, potesse presentarsi da sé, attraverso una melodia, che diviene strumento di conoscenza tra essere umano e questo sentimento e la mia voce non fa che da intermediaria tra le due figure. È una presentazione pura dellamore che si definisce innocentenella sua semplicità. Lamore innocente, infatti, è quello che troviamo quotidianamente negli occhi di una persona con cui ridiamo insieme, nella mano di qualcuno che stringe la nostra, facendoci capire di non essere soli, o ancora, nei passi fatti insieme verso una meta comune o verso mete diverse, o semplicemente è quello che troviamo nella progettazione dei nostri sogni».

A cosa di deve il titolo Volare via? Ce lo spiega sempre Nadia: «Come le nostre esperienze giovanili ed infantili continueranno a vivere per sempre in noi e diventano le basi per la costruzione della nostra personalità adulta, lamore innocente, allo stesso modo continuerà per sempre a vivere in noi, in forme diverse ma costantemente presente, ed è per questo che si definisce eterno. Il titolo volare viasi riferisce al suo carattere leggero ed etereo».

Volare via” è accompagnato da un videoclip minimalista ed elegante, firmato da Carlo Terenzi.

GUARDA IL VIDEOCLIP: https://bit.ly/35vCGDa

ASCOLTA VOLARE VIA” SU SPOTIFY: https://spoti.fi/3pn0Ojk

CHI è NADIA D’AGUANNO

Nadia DAguanno, nasce a Cassino il 19 novembre 2000, ma vive a Venafro, in Molise e frequenta il secondo anno della facoltà di Lingue e Letterature moderne. Fin da piccola è stata affascinata dal mondo musicale e teatrale così, negli anni, ha frequentato corsi e masterclass di canto, tecnica vocale, interpretazione vocale, scenica e attoriale e di recitazione e ha preso lezioni di musica e pianoforte. In veste di Musical performer partecipa a vari Musical (Hairspray: il peso del successo, Aladdin, Peter Pan, Grease, A Christmas Carol…) portati in scena allAuditorium Unità dItalia di Isernia. Lesigenza di esprimere il suo mondo interiore l’ha portata a scrivere canzoni e quasi spontaneamente a fondere il genere del Musical con quello del cantautorato. All’età di 17 anni scrive e compone la sua prima canzone dal titolo Dio è nessunoche è stata poi pubblicata nel febbraio 2019 come premio del concorso canoro Festival Voci DOro, nel quale è risultata vincitrice assoluta del festival e del primo premio in qualità di miglior interprete. Il testo della canzone è stato inserito allinterno dellantologia CET scuola autori di Mogol 2019, la cui prefazione è stata curata dallo stesso Mogol. Vince anche il premio Volto Nuovonel concorso canoro La musica del marepresso Le Grazie di Porto Venere. Nellestate dellanno in corso supera le audizioni per accedere alla Finale del Festival Di Castrocaro 2020, partecipando così alla trasmissione andata in onda il 27 Agosto 2020 su RAI2 e in contemporanea su RAIRadio2.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.