MELANCHOLIA – Berlino

Romolo Dischi presenta il videoclip di Berlino, singolo d’esordio di Melancholia. Il video racconta esattamente il giorno dell’incontro con quell’amore impossibile. È una rappresentazione grafica fatta appositamente per immortalare quei momenti di amore e dolore che hanno portato a scrivere “Berlino”. Melancholia ha voluto che fosse lineare ed essenziale come lo è il brano e che le immagini accompagnassero il testo. È il documentario di ciò che è stato, la “fotografia” che ha fermato il tempo, rendendo il ricordo immortale. Melancholia è il progetto cantautorale dell’artista barese Melinda Amato segnato da un’elettronica intrisa di poetica atmosfera notturna. Il brano è distribuito da Pirames International.

Berlino racconta di tutti gli amori che non hanno avuto modo di sbocciare. Gli amori divisi da causa di forza maggiore, come la lontananza. Nello specifico Berlino parla di un amore che è arrivato inaspettato e altrettanto inaspettatamente è dovuto andar via. Come un fiore nato tra gli squarci dell’asfalto, strappato via da una macchina in corsa. Un amore che è dovuto volar via in Germania senza aver avuto il tempo necessario a crescere abbastanza da resistere alla distanza. Berlino è stata scritta in 5 minuti, la stessa durata dell’amore di cui racconta.

Chi è Melancholia?
Melancholia è un esopianeta simile alla Luna. Mostra sempre la stessa faccia, la stessa triste espressione, cambia colore, forma e posizione. È attratta dal mondo ma ne resta distante. È una Lolita dallo sguardo innocente.
È il sentimento da cui ti senti sedotto ma che non riesci a comprendere. 
Melancholia è il suono di una notte d’inverno, lo schiantarsi di un’onda che rompe il silenzio. 
È lo stato d’animo da cui tenti di scappare, ma non puoi fare a meno di nutrire. 
É un linguaggio universale. 
Forse ti parrà che sto farneticando ma una cosa è certa: quando penserai di aver capito chi è Melancholia, starai sbagliando.

CREDITS VIDEO
Concept: Melinda Amato e Alessia Lo Piccolo
Animazione: Alessia Lo Piccolo
Video: Alessia Lo Piccolo

CREDITS BRANO
Lyrics: Melancholia (Melinda Amato)
Composer/producer: Stefano De Vivo
Mix & mastering: Francesco Castrovilli
Copertina: Alessia Lo Piccolo

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.