VANBASTEN – Bevi bevi

Il videoclip di “BEVI BEVI”, il nuovo singolo di VANBASTEN, che anticipa il suo disco d’esordio.

 

 S’intitola “Canzoni che sarebbero dovute uscire tot anni fa” e sarà pubblicata il prossimo 30 ottobre l’opera prima di Carlo Alberto Moretti, in arte Vanbasten: un lavoro in cui l’artista incrocia basi new wave, poetica urbana e diretta e un’attitudine decisamente punk.

Dopo una serie di singoli e un’intensa attività live, il musicista romano, con “Bevi Bevi”, rilascia l’ultimo estratto che anticipa l’album di esordio: una canzone d’amore concepita al di là di ogni canone di genere, accompagnata da un videoclip da lui stesso ideato e realizzato.

 

VANBASTEN PARLA DEL VIDEOCLIP “BEVI BEVI”

Il videoclip di Bevi Bevi è interamente composto da immagini rubate a Marika nell’arco degli ultimi 2 anni. La canzone è una dedica alla protagonista del video che meglio di chiunque altro avrebbe potuto incarnarne il senso.

 

VANBASTEN PARLA DEL BRANO “BEVI BEVI”

Ho iniziato a scrivere canzoni per descrivere una classe precisa, non per me o per piacere alle ragazze, ma perché ero affascinato da quei cantautori che raccontavano le storie degli altri, quelle di chi stava peggio, di chi aveva bisogno di un inno da urlare o di una preghiera da sussurrare. Le canzoni d’amore sono un’altra cosa: fanno da grimaldello per un business milionario e quindi preferisco parlare della nostra generazione, di quella cresciuta così, con poco avere e tanto volere. “Bevi Bevi” non ha propriamente il registro linguistico di una love song canonica, ma per me lo è nel modo più spietato e sincero che avessi a disposizione. Non mi piace compiacermi di un’emozione o celebrare una passione, preferisco descriverlo come fosse un quartiere, la dignità è un valore che l’amore deve possedere impugnando a due mani tutta la sua crudeltà; come un ragazzo che cresce o un uomo che invecchia, l’amore cambia e quegli attimi colati dall’irrazionalità vanno via con la loro stupefacenza ed imprevedibilità, lasciano posto a qualcos’altro di più vero che ci permette di scegliere, una volta liberi e mai più accecati, di lottare per resistere o di ricominciare ad illuderci.

 

CREDITI DEL SINGOLO “BEVI BEVI”

Testo e musica: Carlo Alberto Moretti

Produzione: Francesco Bellani

Master: Andrea Suriani

Artwork: Marika Di Tommaso

 

ETICHETTA E MANAGEMENT: FLAMINGO MANAGEMENT flamingo.management2@gmail.com

BOOKING: DNA CONCERTI michele@dnaconcerti.com

UFFICIO STAMPA E PROMOZIONE: BIG TIMEpressoff@bigtimeweb.it

 


 

VANBASTEN – BIO BREVE

 

Carlo Alberto Moretti, VANBASTEN.

 

Nasce a Roma, Monte Sacro, nel giugno del 1986. Inizia a suonare a ventidue anni, solo dopo aver concluso una carriera da calciatore che lo ha portato fuori casa, lontano dalla sua città e dai suoi affetti per un po’.

Comincia con la musica dapprima avvicinandosi al rap, poi prende in mano la sua prima chitarra elettrica. L’urgenza di esprimersi e le scarsissime conoscenze in materia non gli impediscono di iniziare a suonare live le sue canzoni, arrivando nel 2019 anche ad aprire concerti di Pete Doherty & The Puta Madres.

Ha navigato il Punk e imparato crescendo. Dal Rap al Punk passando per la Garage e dalla Garage alla New Wave fino al Pop.

Il 30 ottobre 2020 esce il suo disco d’esordio, intitolato “Canzoni che sarebbero dovute uscire tot anni fa”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.