ISIDE – Disobbedisco

Il video è stato realizzato in formato 9:16 a mo’ di story e mostra una sessione di gioco in streaming della band.
Nella parte inferiore ci sono i quattro membri del gruppo muniti di joystick. In quella superiore, gli alter-ego dei componenti si scontrano a colpi di wrestling nel videogioco WWE Raw SuperShow.

Disobbedisco è una tautologia in musica: un loop mentale dal quale non si sa (o non si vuole) uscire.
La breve durata della canzone invoglia all’ascolto ripetuto più volte di seguito, per comprendere meglio la situazione complessa raccontata nel testo, a cui è difficile trovare soluzione.

“In Disobbedisco il concetto di scelta gioca un ruolo fondamentale.
Siamo stanchi, delusi di alcune situazioni che ci girano attorno, ma ancora incapaci di agire. 

“Meglio il mondo in fiamme che stare insieme a te” è la frase simbolo del brano, il manifesto della nostra inquietudine, che però non è supportata da una decisione fisica: non parliamo mai di azioni. La questione resta sempre dentro di noi, in un flusso di coscienza che non si riversa all’esterno. 

Un po’ di informazioni biografiche

Gli ISIDE raccontano l’amore ai tempi della trap e della cassa dritta.
Dario Pasqualini, Daniele Capoferri, Giorgio Pesenti e Dario Riboli sono di Bergamo e hanno esordito a ottobre con il loro primo singolo, Paradiso, definito da Rockit.it “un punto indefinito tra Flume, Cosmo e l’indie italiano”.

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.