Jingle Bell Rock

Li sentite anche voi? Sentite i campanellini e l’inconfondibile intro? No? Allora ci riproviamo fra un po’…

E’ tempo di carole natalizie, quelle canzoncine universali il cui potere riesce a smussare anche i cuori più duri, fa comparire sorrisi sulle facce più burbere, canticchiare di astri del ciel, fiocchi di neve, renne e rende giulivi al punto giusto, facendoci assumere la perfetta postura di Dean Martin nel perentorio “Let it Snow!”. L’atmosfera natalizia non può prescindere da un corredo sonoro per accompagnare i momenti sotto il vischio: siano essi in famiglia o con gli amici, la musica anche a Natale ha voce in capitolo. Chi preferisce i classici “Adeste fideles…”, chi invece si rivolge a una chiave più moderna, con ampia scelta di carole rivisitate in chiave rock, pop, rap, o brani, più o meno ironici, creati ad hoc. Insomma ce n’è per tutti i gusti, dai classici Sinatra e affini, al cimento di Ben Harper o Chris Martin, fino alle più incisive “Santa Claus is Coming to town” di Alice Cooper, alla “Heavy Metal Christmas” di Joe Satriani, passando per la geniale Merry Christmas (I Don’t Want To Fight Tonight) dei Ramones.

 {youtube}4Y5GtaTrPHM{/youtube}

 

 Ognuno di noi risponde a personalissimi segnali che indicano un particolare momento, dell’anno, della vita, dei sentimenti. Il segnale che a me dice “ok, entriamo nella dimensione Natale” è dato dalle note di due canzoni: “Jingle Bell Rock” di Bobby Helms e il gospel che più gospel non si può, inciso dagli Edwin Hawkins Singer, “Oh Happy Day”. Peccato che quest’ultimo sia un canto dedicato alla Pasqua e che sia diventato un coro natalizio solo in Italia, in quanto colonna sonora di una nota pubblicità, ciò dimostra come anche io sia stata influenzata (fin dalla più tenera età) dai jingle degli spot.

Ma c’è un jingle che appartine solo al Natale. Ora li sentite i campanellini e le inconfondibili note?

 

{youtube}fyLwyjKYbzw{/youtube}

 

 

 

Elena Miglietti

Elena Miglietti

Giornalista, appassionata di Medioevo e pallavolo, scrive favole. Per Coop ha coordinato per diverso tempo la redazione piemontese del periodico Consumatori, essendo anche membro della redazione nazionale. Da anni racconta l'esperienza delle cooperative Libera Terra, che lavorano le terre confiscate alla malavita dell'entroterra corleonese. E' fra i promotori del S.U.S.A. Collabora con Radiocoop dal 2010.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.