KAOUENN – Psychic Nomad

Una danza propiziatoria che si scioglie in acide visioni psichedeliche è quella rappresentata nel video che accompagna Psychic Nomand, brano di apertura di Mirages, il nuovo album di Kaouenn.

“Il video di Psychic Nomad vuole trasportare lo spettatore in un dualismo di immagini dove una più canonica danza viene corrotta da interventi ed effetti di post-produzione. In questo modo si innesca uno scenario tra lo psichedelico e il tribale che vuole, da un lato essere disturbante, e dall’altro ammaliare” dichiara Fabio Cotichelli, regista del clip.

Marchigiano in stanza a Milano, Fabio e la sua casa di produzione Video Ex-Machina hanno già realizzato i video di “Immaterial Jungle”, “Black Owl” e “Les Hiboux Remix” di Kaouenn, oltre ad aver collaborato, tra gli altri, con Angelica (Carosello Records), LleroyJesus Franco & The Drogas e molti altri.

Kaouenn (“gufo” in bretone) è l’alter ego di Nicola Amici, musicista poli-strumentista nato e cresciuto a Jesi (AN) ed attualmente espatriato a Nizza. Già chitarrista e sassofonista di Butcher Mind Collapse, Lebowski, Jesus Franco & The Drogas e componente del neonato trio elettronico Barabba, il solo-project Kaouenn debutta nel 2016 con l’omonimo album che viene ben accolto dalla critica europea consentendogli di esibirsi in Italia, Francia, Belgio e Svizzera. Alla base c’è l’esigenza di intraprendere un viaggio in territori ancora inesplorati, contando sul proprio istinto e spirito autarchico di sopravvivenza. Sulla scena si è catturati da un’esperienza multisensoriale ed ipnotica, basata sulla performance musicale e visiva, con un approccio obliquo tra generi: psichedelia, world music, kraut-rock, elettronica ed ambient.
Crediti Video

Regia e Montaggio | Fabio Cotichelli
Camera | Emiliano Neroni
Performer | Camila Messori
Musica | Kaouenn

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.