LA SONDA CASSINI – 79

79 – intro al brano

Il pezzo racconta un modo di vedere le cose. Di chi vive in un mondo in cui non si riconosce e crede che la verità non sia nelle cose che possediamo.

79 è il numero atomico dell’oro e da questo si parte per raccontare la storia.

Il video è girato nel vecchio Studio 79, uno spazio per l’arte e la cultura che Riccardo Pasquarella ha aperto nella sua città, Civitavecchia, e dal quale è stato cacciato per mere ragioni puramente economiche. Anche da questo episodio nasce la storia di 79”

La Sonda Cassini – Biografia

La Sonda Cassini è una band che viaggia duro sulla terra e nello spazio e cerca di raggiungere posti lontani. Creata dalla mente di Riccardo Pasquarella, cantautore e musicista romano (HelloSocrate, Kids With The Crown, Riccardo Pasquarella & i Santi Bailor) pochi mesi fa produce e suona una musica interstellare che si fa subito notare.

Con l’aspetto della fantascienza classica ma con lo sguardo rivolto al futuro ignoto e una storia da raccontare, La Sonda Cassini pubblica il suo primo singolo: 79

In co-produzione con il grande Forward Studio di Roma ed insieme al produttore artistico Marco Mantovani (Alphawolfes) creano e mettono insieme il tutto tirando fuori un suono unico, diretto e riconoscibile.

Difficile da etichettare e senza bandiera La Sonda Cassini attraversa lo spazio raccogliendo storie e suoni che si confondono tra il terrestre e l’alieno, tra il conosciuto e l’ignoto.

Gli astronauti in questo viaggio sono:

Riccardo Pasquarella – chit,synth,vox

Giordano Tricamo – batteria

Andrea Colicchia – basso

Federico Ciancabilla – chitarra elettrica

Antonio Bacciocchi

Antonio Bacciocchi

Scrittore, musicista, blogger. Ha militato come batterista in una ventina di gruppi (tra cui Not Moving, Link Quartet, Lilith), incidendo una cinquantina di dischi e suonando in tutta Italia, Europa e USA e aprendo per Clash, Iggy and the Stooges, Johnny Thunders, Manu Chao etc. Ha scritto una decina di libri tra cui "Uscito vivo dagli anni 80", "Mod Generations", "Paul Weller, L’uomo cangiante", "Rock n Goal", "Rock n Spor"t, Gil Scott-Heron Il Bob Dylan Nero" e "Ray Charles- Il genio senza tempo". Collabora con i mensili “Classic Rock”, "Vinile" e i quotidiani “Il Manifesto” e “Libertà”. E' tra i giurati del Premio Tenco e del Rockol Awards. Da sedici anni aggiorna quotidianamente il suo blog www.tonyface.blogspot.it dove parla di musica, cinema, culture varie, sport e con cui ha vinto il Premio Mei Musicletter del 2016 come miglior blog italiano. Collabora con Radiocoop dal 2003.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies per permetterti una migliore navigazione. Navigandolo, dai il tuo consenso. Più informazioni | Ho capito.